Uso dei pesticidi. Anomalie nell’Arda. Allerta di Legambiente per Piacenza

È allarme pesticidi anche a Piacenza: lo affermerebbero le analisi di Legambiente sui dati ufficiali 2015-2016 a proposito della qualità delle acque superficiali in Emilia-Romagna e sui dati di consumo di pesticidi, oltre che su analisi specifiche. Secondo quanto emerso dal dossier, denominato “Pesticidi in Emilia-Romagna”, le aree di massima allerta nel 2016 sembrerebbero essere quelle di Bologna, Parma, Piacenza, Ravenna e Ferrara.

In particolare sarebbero stati rilevati valori al di sopra del limite di legge per quanto riguarda la media annua di concentrazione di pesticidi nel Torrente Sillaro (BO), nel Cavo Sissa Abate (PR) e Po di Primaro (FE), ma sarebbero state rilevate anomalie anche al Torrente Arda (PC), Canale Destra Reno (RA) e in altri corsi d’acqua di Ferrara e Ravenna.

Per quanto sia in calo sia a livello nazionale che a livello regionale l’utilizzo di pesticidi, Legambiente porta l’attenzione sull’alto livello di principi chimici rilevati nel corso di analisi, invitando all’utilizzo di pratiche agricole sempre più sostenibili, e ad un sistema di monitoraggio sempre più attento.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini 2024

Venerdì Piacentini: successo record. I commenti entusiasti dei commercianti

Il festival Venerdì Piacentini 2024 ha riscritto la storia degli eventi all’aperto in Emilia, diventando …