Home / Gagan Deep (pagina 10)

Gagan Deep

Cosa vedreste con un computer nella lente a contatto?

Un’invezione che renderebbe inutili telefoni, smartphone e ultrabook

Alcuni ricercatori dell’Università di Washington hanno da poco completato la prima fase da quello che si potrebbe definire il computer del futuro.
Più esattamente si tratta di un computer incorporato in una lente a contatto, o meglio, questo e l’obiettivo finale. Il dispositivo è stato testato su dei conigli ottenendo risultati sorprendenti; per ora si tratta di un prototipo in grado di far visualizzare solo un pixel ma come detto questa è la prima fase, il prossimo passo sarà aumentare il numero di pixel nella lente.

Con un dispositivo del genere dispositivi oggi avanzati come il blasonato iPhone o gli ultrabook di ultima generatione passerebbero senz’altro in secondo piano.
Il computer del futuro, un futuro non molto lontano ci permetterebbe di visualizzare email, video o addirittura indicazioni stradali direttamente davanti agli occhi. Questa tecnologia, secondo il Professor Babak Parviz dell’Università di Washington, potrebbe essere applicata anche sulle lenti correttive senza togliere la funzione base per cui sono state inizialmente progettate ossia la vista.
Dunque non ci resta che attendere e constatare noi stessi cosa potremmo vedere con un computer nella lente a contatto…

fonte: zeusnews.it

Champions League. Spettacolo a San Siro, Milan-Barça 2-3

I Campioni d’Europa vincono in casa rossonera con i gol di Xavi e Messi

San Siro. Il Milan perde contro il Barcellona già 3 volte campione d’Europa. Una partita molto interessante si è svolta mostrando un calcio di alto livello al Giuseppe Meazza. Il Miilan doveva sconfiggere il Barça in questa serata per aver possibilità di arrivare prima nel girone H della Champions League e non riesce nell’intento… la partita termina con un 2-3.

LA PARTITA

Il Barcellona sblocca il risultato con un gol di Xavi al 12′ e per poco non raddoppia Fabregas con l’aiuto del compagno Thiago, la palla finisce nelle mani di Abbiati dopo una conclusione al volo.
Il Milan risponde con un gol mancato di poco di Robinho, ma non finisce perché dopo 2 minuti arriva un gol di Ibrah su assist di Capitan Seedorf.
Traversa di Messi al 23′ lasciato fin troppo libero dalla difesa del Milan. Un grande “tira e molla” fra le due squadre che mantengono un bel ritmo e mostrano ai tifosi un grande spettacolo.

Rigore al 29′ per il Barcellona per una trattenuta di Aquilani ai danni di Xavi segnalato dal assistente tecnico. Ammonito Messi per una esecuzione in doppio tempo del rigore, ma segna nella ripetizione del rigore.

Il primo tempo termina con una punizione a favore del Milan che non sfrutta al meglio l’occasione e il direttore di gara manda i giocatori negli spogliatoi.

Il Milan riparte nel secondo tempo con una sostituzione: Pato al posto di Robinho.
Boateng recupera al volo un pallone d’oro in area al 54′, con un colpo di tacco supera Abidal e di potenza e precisione la mette sul primo palo alle spalle di Valdés portando la partita in equilibrio sul 2-2.
Colpo di scena al 62′, Messi vede Xavi incentrarsi verso la porta che con facilità la mette in rete. Barcellona nuovamente in vantaggio.
Termina lo “scontro fra Titani” dopo 4 minuti di recupero ed a vincere è il Barça

Volley. Si riparte dopo la World Cup. Pavia vs Piacenza 0-3

La Rebecchi ottiene i primi 3 punti dopo una lunga pausa. Laura Nicolini:”avevamo molta voglia di giocare”

A Pavia la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza mette in cassaforte la prima vittoria da tre punti.
Marchesi schiera una formazione del tutto inedita con Dall’Igna in diagonale a Kajalina, Turlea e Pachale in banda, Leggeri e Nicolini al centro, Mazzocchi libero. Lehtonen e Cella sono tenute precauzionalmente ferme a causa di alcuni fastidi accusati negli ultimi allenamenti, mentre Davis nel corso dell’incontro si alternerà con Kajalina in seconda linea in alcune rotazioni.
Pavia risponde con Balboni in palleggio, Maricic opposto, Bamborova e Gennari laterali, Degradi e Koeva al centro, Barbieri libero. Nel terzo set entrerà anche Silvia Fiori.

Il primo set si risolve a cavallo del primo stop tecnico, con Piacenza che dal punteggio di 6-8 in favore di Pavia rimonta e allunga fino a 18-11 per poi chiudere 25 a 14.
Il secondo set inizia in modo molto simile al primo, Pavia conduce 8 a 5 quando Piacenza ribalta il risultato con sei punti consecutivi. Pavia ricambia il ‘favore’ nel finale, piazzando cinque punti che cambiano le sorti del set dal 20 a 17 per Piacenza al 22 a 20 per Pavia. Piacenza riesce a pareggiare (23-23) prima di un finale emozionante in cui la Rebecchi Nordmeccanica è costretta ad annullare ben cinque set-ball di Pavia prima di piazzare il punto che vale il 30-28 conclusivo.
Nel terzo set Piacenza inizia in vantaggio e allunga inesorabilmente fino al 20-9, e la partita si conclude sul 25-15 che sancisce il 3-0.

“Siamo molto contente – commenta Laura Nicolini al termine – avevamo molta voglia di giocare dopo la lunga pausa, e la partita è finita nel migliore dei modi. Abbiamo vinto bene il primo set, poi nel secondo abbiamo battuto un pò meno efficacemente e perso un pò di concentrazione, ma siam state brave a recuperare il set e a continuare bene nel terzo”.

“Si, dopo la pausa per la World Cup avevamo tutte una grande voglia di giocare – conferma Stefania Dall’Igna che oggi festeggia il suo compleanno – Penso che oggi abbiamo dimostrato che ognuna di noi può fare molte cose per la squadra, ricoprendo anche ruoli inusuali. Nel secondo set abbiamo commesso qualche errore di troppo ma abbiamo avuto pazienza, e anche un pizzico di fortuna in alcuni frangenti, riuscendo a rimontare e a riprendere in mano l’incontro.”

Riso Scotti Pavia – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 0-3 (14-25, 28-30, 15-25)
Riso Scotti Pavia: Balboni 1, Maricic 8, Degradi 3, Koeva 6, Bamborova 11, Gennari 12, Barbieri (L), Fiori. Non entrate Vicinanza, Lamb. All. Lotta.
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Dall’Igna 2, Kajalina 13, Leggeri 9, Nicolini 10, Turlea 11, Pachale 14, Mazzocchi (L), Davis. Non entrate Callegaro, Cella, Lehtonen. All. Marchesi.
Arbitri Cardaci, Saltalippi.
Durate set: 21′, 30′, 23′. Tot. 1h14′

Calciomercato. Lucas Ocampos… lo vogliono tutti!

L’attaccante argentino del River Plate è stato preso di mira dai Club Europei

L’Argentina è una terra ricca di talenti del calcio ed in un periodo di bisogno gli operatori di mercato si muovono fin in Sud America. Uno dei colpacci da fare in questo momento è Lucas Ocampos un giovane talentuoso di diciassette anni con velocità, tecnica, senso del gol e tante altre qualità, tra cui anche il fisico non manca. Ocampos gioca ora nel Club Atletico River Plate che sta tornando in serie A e durante questa salita ha avuto modo di maturare diversi talenti fra questi naturalmete lo stesso Lucas. È nato come esterno come Cristiano Ronaldo ma non c’è dubbio che qualcuno possa trovare posto in prima fila per lui. Molto interessate sono Palermo e Inter e si potrebbero aggiungere pure Chelsea e Real Madrid.
Lucas Ocampos però non è l’unico gioiellino che è stato lucidato per benino; altri talenti luccicano, come Pezzella (interessate Lazio, Roma), Cirigliano (interessate Lazio, Palermo) o ancora Funes Mori.
Tornando in Europa ci sono talenti anche come Lisandro Lopez, l’Arsenal lo vorrebbe cedere per 5-6 milioni, dirette interessate sono Inter e Juventus.

Calcio Usa. Beckham conquista il terzo scudetto MIs. Ora… Pausa!

I Los Angeles Galaxy sconfiggono gli Houston Dynamo 1-0 grazie al gol di Landon Donovan

Landon Donovan porta alla vittoria i Los Angeles Galaxy sconfiggendo gli Houston Dynamo per 1-0. I Los Ageles conquistano così il loro terzo scudetto della Mls.
Per David Beckham è stata senz’altro una partita molto importante per chiudere in bellezza; nel senso che questa potrebbe essere stata la sua ultima partita con i Los. Il campione vorrebbe tanto partecipare all’Olimpiade a Londra con la sua Nazionale, nella sua patria… Tutto questo però tornado a giocare in Europa, le offerte infatti non mancano e quella più allettante è del Paris St.-Germain, da non scartare.
L’Inglese David ha sempre lasciato il segno ad ogni partita ed anche in questa riesce ad avviare l’azione del gol, il gol della vittoria; nonostante un risentimento al flessore che ha condizionato la sua prestazione e segnalato solo a fine partita, David dá sempre prova del suo grande talento ogni volta che tocca palla: l’azione vincente parte proprio con un tocco di testa di Backham servendo Robbie Keane che a sua volta vede l’inserimento di Donovan il quale non ha potuto mancare la rete.

Beckham si prende dunque una pausa di riflessione e confessa : “La cosa più importante per me è la famiglia e qui in California ci troviamo divinamente”

Volley World Cup. Le azzurre battono anche il Kenya 3-0

L’Italia a quota 10 vittorie sul totale di 11 partite. In attesa ora di Usa-Giappone

Le azzurre in cima alla classifica del World Cup di Giappone, l’Italia vince 3-0 contro il Kenya; si attente ora il risultato dell’ultima partita Stati Uniti – Giappone.
L’Italia potrebbe portare a casa oltre alla qualificazione olimpica anche il trofeo, questo però solo se le padrone di casa riuscissero a strappare almeno 2 set alle statunitensi.
Il c.t. del Giappone di Calcio Alberto Zaccheroni ha assistito alla gara dell’Italia che è riuscita a battere le Africane in tre set schiaccianti (25-6, 25-10, 25-17).
Durante la partita Massimo Barbolini ha dato spazio anche alle giocatrici più giovani che finora non avevano ancora giocato riscontrando diversi risultati positivi come per Signorile, Folie, Caterina Bosetti e Sirressi permettendo loro di maturare accumulando esperienza.

Calcio. Gattuso pronto al ritorno in campo

Il professor Emilio Campos rilascia l’idoneità agli allenamenti calcistici con la squadra

L’assenza di Gattuso l’ha sentita tutta la squadra, a livello calcistico e di personalità, si perché Gattuso ha sempre messo di buon umore i suoi compagni di squadra.
Il ritorno del centrocampista è ora ufficiale, il professor Emilio Campos ha confermato la sua idoneità agli allenamenti calcistici con la squadra dopo, naturalmente, essere stato sottoposto ad una visita specialistica.
Anche il Club rossonero scrive una nota sul proprio sito : “Sono stati evidenziati notevoli progressi e il calciatore ha ricevuto la definitiva idoneità alla partecipazione agli allenamenti calcistici con la squadra”.
Dunque si è risolto nel migliore dei modi il problema all’occhio sinistro dovuto ad una paralisi del sesto nervo cranico. Il suo problema aveva lasciato molto da dire a giornalisti e fans su un suo possibile ritiro, ma lo stesso aveva smentito ad in un intervista dicendo: “Ci vuole altro per abbattermi!” (vedi notizia).

Amichevole Italia-Uruguay finisce 0-1 all’Olimpico

L’Uruguay ha avuto in questa fredda serata la meglio sull’Italia grazie ad un gol di Fernandez

La Nazionale Italiana parte molto concentrata avvicinandosi subito al gol ma la situazione cambia in modo decisivo al 3° minuto con il gol di Fernandez per un momento troppo passivo della difesa azzurra.

L’Italia è sembrata agguerrita lasciando pensare che potesse ribaltare il risultato in qualsiasi momento e lo ha dimostrato rispondendo in modo brillante con molte occasioni da gol, occasioni però non sfruttate al meglio.
Balzaretti, Pepe, Balotelli ed anche Osvaldo tutti grandi protagonisti di questa partita amichevole, che tanto amichevole non è stata, terminata con l’1 a 0 in favore dei Sud Americani.

Deltaplano. Alessandro Ploner protagonista di due importanti appuntamenti

Il campione invitato dall’Aero Club Montegrappa e Alpstation e al teatro Metropolitan di Catania

Il pilota di deltaplano Alessandro Ploner, 35 anni di San Cassiano (Bolzano), quattro titoli mondiali e due italiani, pluri campione nazionale di motoslitta e maestro di sci nella vita, sarà il protagonista di due appuntamenti agli estremi della penisola.
Sabato 26 novembre, ore 19, presso Alpstation (Montura) a Bassano del Grappa (Vicenza), Ploner è stato invitato dall’Aero Club Montegrappa e Alpstation a raccontare e svelare i segreti della sua strabiliante carriera: tecniche, preparazione, motivazione e dettagli tecnici per mettere a punto l’attrezzatura prima di affrontare il cielo in volo senza motore.
La serata, limitata a soli 100 partecipanti, sarà preceduta da un rinfresco offerto da AlpStation e dall’Aero Club Montegrappa, una delle più importanti associazioni di piloti di deltaplano e parapendio in Italia con centinaia di soci.

Al Teatro Metropolitan di Catania, lunedì 28 novembre ore 20,30, ad Alessandro Ploner sarà consegnato un importante riconoscimento da parte della Fondazione Angelo D’Arrigo.
Si tratta del premio omonimo, giunto quest’anno alla quinta edizione e che porta il nome di un altro grande del volo prematuramente scomparso nel 2006.
D’Arrigo fu pilota di deltaplano e etologo di fama internazionale. Compì imprese straordinarie volando sul deserto del Sahara seguendo la rotta dei falchi migratori, guidando lungo la Siberia uno stormo di gru per reintrodurle nel loro habitat naturale, sorvolando le vette dell’Everest e dell’Aconcagua.
In passato il riconoscimento è stato assegnato a Simona Atzori, a Piero Angela, a Margherita Hack ed a Pietro Mennea. Lo spettacolo vedrà alternarsi sul palco artisti come Angelo Branduardi e la cantautrice Giana Guaiana con i Lautari, mentre la storica compagnia dei fratelli Napoli presenterà un progetto teatrale volto a consacrare la figura di Angelo D’Arrigo quale nuovo pupo siciliano nel leggendario universo delle marionette.
Il ricavato della vendita dei biglietti sarà utilizzato per i progetti di solidarietà della Fondazione D’Arrigo, guidata da Laura Mancuso. Quelli realizzati negli ultimi anni, la costruzione di un asilo nido e di una postazione medica nel piccolo villaggio di Paccarectambo in Perù, ricordano la imprese e gli ideali di Angelo.

Nba. La stagione 2011-2012 potrebbe non iniziare mai

I club fanno un’offerta ai giocatori, che rispondono: ”E’ un ultimatum inacettabile”

Ebbene se la crisi c’è nel mondo intero anche lo sport ne risente, l’Nba cerca diperatamente di risolvere il problema lockout e ad una soluzione per il rinnovo del contratto collettivo per far ripartire una stagione bloccata oramai da 137 giorni ed è, questo, il secondo lockout nella storia dell’Nba. I presidenti dei club hanno presentato una nuova proposta: una divisione degli incassi del 50% (mentre l’anno scorso i giocatori ricevevano il 57%); secondo i giocatori di Nba è “un ultimatum inacettabile” e lo definiscono un abuso di posizione dominante.
Questo è il motivo per cui sono passati per vie legali dando vita ad un’azione legale di massa generando appunto questa situazione, un taglio alla divisione degli incassi.
Il dirigente dell’Associazione Giocatori, Billy Hunter, ha dichiarato però che i giocatori amano il loro sport e che gli hanno chiesto di continuare a trattare; le parti si incontreranno dunque a New York prima della deadline delle 17 di mercoledì (le 23 italiane).

La risposta dei giocatori è quindi essenziale e deciderà se la stagione 2011-2012 potrà iniziare o meno cosa che porterebbe gli stessi ad un mancato stipendio annuale, situazione negativa che sicuramente nessuno di loro vorrebbe affrontare.