Profughi a Piacenza: sgomberato il Ferrhotel. Dosi: ”Non abbiamo le risorse necessarie”

La protesta è avvenuta nel pomeriggio. I profughi verranno ospitati nella sede di Rifondazione Comunista.

Lo sgombero è avvenuto in mattinata, e si è svolto in maniera pacifica. La struttura, vicina alla stazione, era stata trovata inagibile. Una ventina le persone allontanate dalla struttura, alcune delle quali non erano profughi e occupavano le stanze senza permesso; nel pomeriggio una rappresentanza si è presentata a Palazzo Mercanti, a richiedere una sistemazione. Il sindaco Dosi lamenta la mancanza di mezzi: “non possiamo rispondere a tutte le richieste. O vengono reperite le risorse necessarie, o si avvieranno collaborazioni provvisorie con altri enti.” La soluzione era stata avviata due anni e mezzo fa, e sarebbe dovuta essere interrotta nel 2012, ma è stata prorogata per permettere ai profughi di trovare un impiego e una sistemazione.
Il consigliere Carlo Pallavicini ha annunciato questo pomeriggio che i profughi verranno temporaneamente accolti negli edifici della Circoscrizione 2, in via XXIV Maggio.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini, fluo party

Venerdì Piacentini, si balla al Fluo Party. Un programma ricchissimo con musica, spettacoli e pattinaggio

I Venerdì Piacentini di Blacklemon stanno riscuotendo un successo senza precedenti, confermandosi come l’evento più …