Agostino costa al Comune altri 600 euro a quattro mesi dall’abbattimento

Piacenza. Continua a costare al Comune il cinghiale Agostino, il cui abbattimento, dopo una permanenza alla Galleana, risale a quattro mesi fa. Ad aggiungersi agli 1200 euro previsti per la soppressione dell’animale vanno ora poco più di 600 euro che il Comune dovrà spendere per la copertura di una parte delle spese legali dovute all’apertura di un’inchiesta da parte della Procura della Repubblica, a seguito di un esposto presentato da associazioni ambientaliste.

I 600 euro copriranno lo smaltimento della carcassa ed il rimborso forfait da corrispondere al professionista incaricato di procedere alla soppressione per gli interrogatori da parte delle autorità giudiziarie, in quanto non residente a Piacenza. Il provvedimento è contenuto in una delibera pubblicata sull’albo pretorio.

Potrebbe interessarti

Miss Italia Castel San Giovanni Venerdì Piacentini

Piazza piena per Miss Italia e i primi Venerdì Piacentini a Castel San Giovanni

Castel San Giovanni, 14 giugno – La serata di ieri ha segnato un evento storico …