Tentato omicidio di Travo – Catturato Carlo Rasparini

Bloccato all’alba dalla polizia in un albergo di Viterbo

L’incubo è finito. Ora Federica Mazzocchi, 19enne di Travo, potrà dormire senz’altro più tranquilla. All’alba di stamattina, infatti, la polizia ha arrestato Carlo Rasparini, il piacentino di 27 anni accusato di tentato omicidio. Il 13 luglio scorso, infatti, Rasparini aveva atteso la giovane davanti alla sua abitazione in via Martin Luther King a Travo, colpendola con tre colpi calibro 9 alla gamba destra. Poi era fuggito. Il 27enne, raggiunto da un mandato di cattura internazionale, è stato rintracciato stamattina presto in un albergo a Viterbo. I carabinieri della Compagnia di Bobbio – comandati dal capitano Fabio Longhi – erano sulle sue tracce e avevano trovato a Spalato, in Croazia, il camper a noleggio che aveva utilizzato per scappare subito dopo il fatto. Dopodiché si erano perse le sue tracce. Fino a ieri sera, quando la polizia di Viterbo, controllando i clienti degli alberghi cittadini, ha trovato il nome di Rasparini sul registro degli ospiti. Dopo poche ore gli agenti hanno bussato alla sua porta, eseguendo il mandato di cattura. L’accusa è di tentato omicidio. Ora il piacentino si trova in carcere a Viterbo, in attesta di essere interrogato dai carabinieri del Nucleo operativo di Bobbio e dal sostituto procuratore di Piacenza Antonio Colonna, titolare dell’indagine.

Potrebbe interessarti

Franca Bongiorni, l’isola che non c’è allo spazio BTF

Lo spazio BFT è lieto di annunciare l’inaugurazione della mostra “L’Isola che non c’è” dell’artista …