Pasqua. Benedetto XVI parla della Siria: ”basta morti!”

In più di 100.000 a San Pietro. ”La speranza non può fare i conti con la durezza del male”

ROMA – “Cristo è speranza e conforto per chi subisce ingiustizie” nel mondo, in particolare “per le comunità cristiane che maggiormente sono provate a causa della fede da discriminazioni e persecuzioni”. Il Santo Padre, papa Benedetto XVI ha rivolto la sua preghiera all’Africa e al Medio Orente, davanti ad oltre 100mila fedeli che hanno partecipato alla celebrazione di Pasqua, riempiendo tutta piazza San Pietro. “La speranza,” ha aggiunto il pontefice, “in questo mondo, non può non fare i conti con la durezza del male”, fatta di “morte, invidia, orgoglio, menzogna, violenza”.
“In Medio Oriente tutte le componenti etniche, culturali e religiose di quella Regione collaborino per il bene comune ed il rispetto dei diritti umani”. Benedetto XVI si è poi soffermato sulla Siria, con un messaggio forte: “Cessi lo spargimento di sangue e si intraprenda senza indugio la via del rispetto, del dialogo e della riconciliazione, come è auspicato pure dalla comunità internazionale”.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini, fluo party

Venerdì Piacentini, si balla al Fluo Party. Un programma ricchissimo con musica, spettacoli e pattinaggio

I Venerdì Piacentini di Blacklemon stanno riscuotendo un successo senza precedenti, confermandosi come l’evento più …