Volley: domenica Trento riceverà Piacenza

Settima giornata volley A1 TIM

Domenica l’Itas Diatec Trentino ospiterà al PalaTrento la Copra Berni Piacenza per la gara valevole per la settima giornata del girone d’andata della regular season della serie A1 TIM 2006/2007. Quello in programma alle ore 18 è anche l’ultimo turno prima della pausa per permettere lo svolgimento in Giappone dei Campionati del Mondo. La serie A1 TIM tornerà di scena solo nel weekend del 9 e 10 dicembre.

Nonostante la sconfitta a Macerata, per la formazione di Radamès Lattari è un periodo di forma assolutamente positivo, come conferma il capitano dell’Itas Diatec Trentino Marco Meoni: "Contro la Lube – commenta l’alzatore patavino – a mio parere abbiamo straguadagnato un punto, confermandoci su buoni livelli anche contro un avversario come Macerata che tornava ad essere al completo dopo diverse settimane. Adesso però la partita del Fontescodella è già alle spalle, dobbiamo concentrarci solo sulla prossima contro Piacenza per regalare un’altra soddisfazione ai nostri tifosi che domenica a Macerata ci hanno dato un ulteriore prova d’affetto nei nostri confronti, seguendoci anche nelle Marche. Macerata non è proprio dietro l’angolo. Non mi stancherò mai di ripetere come quello trentino sia uno dei migliori pubblici d’Italia; vedere così tanto interesse e affetto attorno a noi può sorprendere chi non conosce bene questo ambiente, ma qui a Trento questo calore è all’ordine del giorno".

Piacenza è reduce da quattro vittorie filate, Meoni lo sa bene e rispetta l’avversario. "Per noi quella di domenica è la quarta partita consecutiva contro una grande di questo campionato e anche in questa occasione cercheremo di vendere cara la pelle. La Copra Berni è in un ottimo momento, come conferma la vittoria piuttosto netta di lunedì sera con Modena. E’ una squadra molto potente che fa dell’attacco, della battuta e del muro le proprie armi migliori. Quest’anno, oltretutto, loro avranno una gran voglia di ottenere un risultato importante per riscattare le amarezze in campionato e Coppa Italia della scorsa stagione. Vincere contro di loro sarà davvero difficile, però se Piacenza vorrà portare a casa il successo dovrà giocare al 100%. Se giocheranno come a Macerata sarà difficile riuscire a fermare la loro corsa, altrimenti credo che potremo giocarcela alla pari. In queste prime sei giornate abbiamo dimostrato che chiunque voglia batterci debba davvero giocare al massimo delle proprie possibilità".

Il capitano dell’Itas Diatec Trentino confessa di non pensare molto ai punti in classifica, nonostante il buon momento della propria formazione. "La classifica sinceramente non la guardo molto spesso, anzi quasi mai, proprio perché in questo periodo credo che sia più importante pensare prima al nostro livello di gioco che a qualsiasi discorso legato alla graduatoria. In questa stagione siamo partiti senza grandi aspettative di risultato finale e allora possiamo concentrarci esclusivamente sulla crescita del gioco e delle qualità dei singoli e della squadra. Fare tre punti in più o in meno ora non credo che cambi di molto il discorso che si può fare su questo gruppo".

(fonte: volleyball.it)

Potrebbe interessarti

arte e sostenibilità Arte Laguna Prize sostenibile

Arte e sostenibilità. Un approccio olistico catalizzatore di cambiamento

L’intersezione tra arte e sostenibilità rappresenta un campo fertile di esplorazione e innovazione, dove gli …