Calisto Tanzi condannato a 9 anni per il crac della Parmalat

Il pm aveva chiesto tredici anni per aggiotaggio, falso dei revisori e ostacolo alla Consob

Era il 2003 quando la Parmalat, una delle più prestigiose società italiane, crollò sotto il peso di un buco da oltre 14 miliardi di euro, trascinando la famiglia Tanzi in tribunale.

Ieri i giudici del tribunale di Milano hanno condannato Calisto Tanzi a 9 anni (il PM ne aveva chiesti 13) per aggiotaggio, falso dei revisori e ostacolo alla Consob. Nel mega processo per il crac Parmalat, Calisto Tanzi era imputato insieme ad otto persone (tra fisiche e giuridiche).

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini 2024

Venerdì Piacentini. Da Caravaggio al karaoke, dalla scherma ai dj party: il programma della seconda serata

I Venerdì Piacentini vi aspettano per la seconda serata della dodicesima edizione il 28 giugno, …