Vita da artisti. Tony Amodio ed il suo cuore che non ha mai smesso di battere per la musica

Il cantautore e’ da poco tornato da un viaggio. Che l’ha fatto rinascere

A volte i viaggi possono rivelarsi come l’esperienza piu’ bella nelle nostre vite.
Un po’ perche’ ci sono momenti in cui vedere tutto diversamente puo’ servire a “˜resettare’ qualche aspetto che non ci piace, ma possono anche rivelarsi inaspettatamente come una vera e propria “rinascita” interiore.
E’ quello che è successo a Tony Amodio, giovane cantautore proveniente da Castellammare di Stabia e ora noto in tutto il mondo grazie alla sua ampia produzione artistica.
Dopo il successo nazionale ed internazionale del suo album d’esordio ” Déjà Vu”, e ancora grande successo di pubblico grazie al suo secondo lavoro “II me” (edito a Marzo in Italia, ma anche in altri Paesi come l’America Latina), insieme a concerti, apparizioni e collaborazioni varie (tra cui rammendiamo la reunion con i “Beehive” nelle vesti di bassista), per Tony era arrivato il momento di fermarsi un po’.
Ammirando il mondo altrove, prendendosi tempo per guardare dentro se stesso dopo che la grande popolarità ed il successo gli avevano tolto attimi indispensabili..Cosi ha deciso di prendersi una “vacanza”, da solo, lontano da quella che era stata la sua vita a Roma fino ad ora, partendo per gli States.
Si sa, la vita di un artista non è mai completamente corrispondente a quella di una persona qualunque.
Tony ci ha raccontato che a volte è difficile catapultarsi in realtà diverse per poco tempo, cambiare località di continuo, conoscere persone speciali e non avere il tempo di poterle frequentare, non avere minuti per poter vivere “normalmente” la vita, proprio come fanno tutti.
Inizialmente doveva partire per la Colombia alla ricerca di una ex “fiamma”, poi le circostanze hanno cambiato la realtà dei fatti, e la vita l’ha portato in Florida, e a New York.. Assoluto relax, ci dice.
Ma non solo.
E’ rientrato a Roma da poco e, oltre ad avere all’attivo tanti progetti per il 2010, è anche una persona nuova.. Rinata.
Gli abbiamo chiesto cosa lo abbia fatto “cambiare”: “Ho trovato la pace con me stesso che mi mancava”¦mi sento in forma sia mentalmente che fisicamente”¦ e tra le altre cose”¦ho anche scoperto di essere un bel ragazzo! Mi ci sono voluti 24 anni per accettarlo ..Sempre per la regola del destino che mi porta sempre al posto giusto nel momento giusto, da Miami sono tornato a New York carico di idee e di nuovi progetti. Ho conosciuto una fotografa e regista magnifica, Kaitlyn Barlow, che mi ha immortalato in un nuovo servizio fotografico che abbiamo scattato a Coney Island qualche settimana fa, e che ho pubblicato in questi giorni sul mio sito internet ufficiale, e chee apparirà anche sul mio Myspace e ovviamente su Facebook! Era il momento giusto per mostrare alla gente questo nuovo lato di me, maturo, in pace con me stesso, e non più ragazzino, ma uomo.
Kaitlyn ha saputo scorgere tutto questo nei flash della sua macchina fotografica”¦ e ciò che potete vedere è il risultato! Spero rimarriate soddisfatti e che possiate intendere la crescita e la mia nuova rinascita da queste foto!”
“Quali sono i tuoi progetti imminenti”?

“Subito dopo il servizio fotografico ero così entusiasta del risultato che sono entrato nella mia fase “˜progetti in crescita esponenziale’ e così in mezza giornata mi sono seduto a tavolino con Kate e abbiamo abbozzato il soggetto del videoclip del mio nuovo singolo tratto dal mio disco II ME dal titolo ‘I Miss You’.
E’ una canzone che amo particolarmente, perché mi ricorda un periodo dolce della mia vita, ed è un pezzo che scrissi durante il tour del mio primo disco “Déjà vu” dedicato ad una cantante russo/americana con cui ho avuto una storia d’amore (breve come al solito)”¦ Ogni mia storia sembra un film rivisto a ripetizione più volte, e chi cambia è sempre e solo la protagonista femminile”¦ per il resto è sempre lo stesso copione!
Pensa che proprio il giorno prima che iniziassimo le riprese del videoclip, sono stato invitato ad una festa a casa di amici a New York, e ho saputo che anche la ragazza di “I miss you” avrebbe partecipato.
La scusa ufficiale è stato il fatto di non poter far tardi date la riprese del giorno dopo”¦ ma forse non era l’unico motivo.
La verità è che quando qualcosa si chiude inavvertitamente, è meglio non riaprire vecchie ferite che non servirebbero altro a turbare e non porterebbero a niente di buono.
Tutti gli amori che ho avuto li porto sempre con me, fanno parte delle mie canzoni, e ogni volta che canto alla gente è come se rivivessi quel famoso film”¦”.
Quel film che i suoi innumerevoli fans e le persone che lo amano non si stancheranno mai di vedere.

Visitate il sito www.tonyamodio.com, non perdetevi gli aggiornamenti e i suoi progetti.

Piacenza Night pubblica in esclusiva alcuni scatti del servizio fotografico realizzato a New York, e che poi potrete vedere sulla web page del cantante, e su Facebook dal prossimo week end.

Non perdetevi inoltre l’esibizione di Tony allo Stadio Olimpico insieme ad altri grandi artisti, in onda in diretta su Rai Due alle ore 20.30 di Lunedi 21 Dicembre. Previste 80mila persone.. A lui ed al suo grande cuore il nostro piu’ caloroso in bocca al lupo.

PiacenzaNight.com on Facebook
[Best_Wordpress_Gallery id=”193″ gal_title=””]

Potrebbe interessarti

Franca Bongiorni, l’isola che non c’è allo spazio BTF

Lo spazio BFT è lieto di annunciare l’inaugurazione della mostra “L’Isola che non c’è” dell’artista …