Finto operaio di un vicino cantiere fugge con bottino da oltre 4mila euro

Cadeo (Piacenza). Non ha potuto fare altro che denunciare il fatto ai carabinieri l’anziana donna residente a Cadeo che, intorno alle 10:00 della mattinata di mercoledì 25 settembre, sarebbe stata avvicinata da uno sconosciuto in tuta dal lavoro, che sarebbe riuscito a convincerla ad aprirgli la porta. Proprio a Cadeo sarebbero in corso lavori di ripristino alle tubature del gasdotto, e grazie a ciò ed ai suoi modi gentili lo sconosciuto sarebbe riuscito a confodere la donna, convincendola a chiudere il contatore per evitare cortocircuiti e a nascondere denaro e preziosi in un luogo sicuro per evitare che bruciassero.

Di fronte a ciò, la donna sarebbe stata convinta ad affidare a lui i suoi averi (circa 4mila euro in monili d’oro), con la promessa di una restituzione a fine intervento. Solo più tardi, guidata dal dubbio, si sarebbe recata al vicino cantiere a chiedere informazioni sul tecnico giunto a casa sua, ma si sarebbe sentita rispondere che nessuno era andato a lavorare presso la sua abitazione. È scattata così la denuncia.

Potrebbe interessarti

Franca Bongiorni, l’isola che non c’è allo spazio BTF

Lo spazio BFT è lieto di annunciare l’inaugurazione della mostra “L’Isola che non c’è” dell’artista …