Bologna. Commissione d’inchiesta sulla sanità

Pollastri: ”Bocciarla è un errore, non si è vigilato abbastanza!”

“Un errore” per Andrea Pollastri la bocciatura della richiesta, presentata ai sensi dell’art. dello Statuto e del Regolamento dal PdL, di istituire una Commissione Straordinaria d’inchiesta sulla Sanità.
“La sinistra â€" prosegue â€" ha liquidato la proposta come inutile e dispersiva, visto l’ampio spettro su cui si troverebbe ad indagare ed ha affermato che tocca già alla Commissione Assembleare esistente e alla Giunta vigilare affinchè non vi siano abusi.

Ciò forse è vero ma allora non si spiega come mai sarebbero verificati fatti dubbi su appalti, nomine, concorsi, oltre a stranezze nella gestione dei bilanci (si pensi all’ASL di Forlì con un buco di 50 milioni di euro) e lungaggini nella realizzazione di nuove opere.
“La nostra proposta â€" spiega â€" non voleva mettere in discussione la qualità della Sanità emiliano-Romagnola, né l’eccellenza delle strutture e degli operatori, anzi voleva contribuire a far sì che venissero dipanati tutti i dubbi circa la correttezza dei procedimenti seguiti e risolti eventuali problemi gestionali, laddove fossero stati riscontrati.

Evidentemente né la maggioranza, né i “grillini”, sempre pronti a denunciare abusi anche laddove non ci sono, preferiscono che tutto vada avanti come ora, lasciando elementi di dubbio ed incertezza nei cittadini che non capiscono come mai davanti a situazioni incerte non si voglia indagare fino in fondo.”

Pollastri poi sottolinea il significato politico dell’iniziativa “Che, malgrado la bocciatura, rimane invariato”: “Vogliamo dimostrare un’attenzione sempre più forte verso la Sanità â€" ha detto â€" poiché costituisce la prima fonte di spesa della Regione e perché interessa tutti i cittadini nel momento del bisogno e della malattia. Per questi due motivi la nostra azione propositiva e di controllo deve andare nel senso di ridurre gli sprechi, efficientare gli investimenti e garantire prestazioni di qualità in tempi rapidi. Si deve capire che è definitivamente finita l’epoca delle gestioni allegre e dei disservizi se vogliamo star al passo con le nostre vicine, Lombardia e Veneto, che secondo uno studio hanno i migliori sistemi sanitari d’Italia.”

Potrebbe interessarti

Hanami in Italia - Ciliegi in Fiore Piacenza Villanova

Hanami in Italia. Festa dei Ciliegi in Fiore a Villanova sull’Arda

Nella quiete delle terre piacentine, dove Giuseppe Verdi trovò rifugio e ispirazione, ogni primavera si …