Celentano convocato da Santoro a ”Servizio Pubblico”, ancora Sanremo

”Alcuni giornalisti di Repubblica hanno provato a bloccare la mia partecipazione al festival”

Celentano colpisce ancora. Il cantante, se non ché diventato opinionista, è stato convocato ieri 23 febbraio 2012, nella puntata d’eccezione del programma Sky di Michele Santoro, “Servizio Pubblico”. L’intervista al Molleggiato è stata tenuta dal giornalista Sandro Ruotolo, durante la quale il cantante non si è risparmiato nel fare nuove invettive, provocando ulteriormente i media. Un’intervento che per molti può essere visto come geniale, altri lo vedono come un di più alla sua professione di cantante.
Quello che possiamo dire con certezza è, che è il suo stile non si smentisce.
Adriano ha conferma che non cambierebbe una virgola delle parole dette durante il suo intervento sanremese, nel quale, tra le tante cose, attaccava anche il Vaticano e i giornali cattolici: “Ho ricordato solo ciò che è inutile per la Chiesa” ha commentato il cantante.
E alla domanda; perché siano arrivate critiche feroci dai dirigenti aziendali nonostante gli alti ascolti ha risposto: “Credo che l’errore stia proprio nel meccanismo di conduzione della Rai. Finché i partiti continueranno a litigarsela, la Rai sarà sempre preda di sotterfugi, intrighi e sospetti a danno del Paese. E’ difficile non pensare che lo stesso Direttore Generale non sia sottoposto a pressioni da parte dei partiti. E non soltanto della destra, ma anche della sinistra. Alcuni giornalisti di Repubblica, per esempio, ci hanno dato dentro mica male per bloccare la mia partecipazione al Festival”.

Ecco il Video dell’intervista

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini 2024

Venerdì Piacentini: successo record. I commenti entusiasti dei commercianti

Il festival Venerdì Piacentini 2024 ha riscritto la storia degli eventi all’aperto in Emilia, diventando …