Matera. Arrestato 40enne che teneva padre segregato in auto

L’anziano costretto a lavarsi con acqua in bottiglie e a mangiare cibi in scatola

Prima le minacce di morte e le umiliazioni. Poi le vessazioni, fino al coltello puntato alla gola per costringerlo ad andarsene. Non è la trama di un film dell’orrore, ma la storia dell’ordinaria follia esercitata da un 40enne di Matera sull’anziano padre. L’uomo è stato arrestato, su ordine del gip del Tribunale della città della Basilicata, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Il padre, per lasciare spazio al figlio e alla sua compagna, era stato così costretto a trasferirsi nella sua automobile.
L’anziano mangiava panini, pezzi di pizza e cibi in scatola; si lavava con acqua raccolta in bottiglie. Suo figlio aveva addirittura cambiato la serratura della porta d’ingresso, in modo che l’uomo non potesse “approfittare” della sua mancanza per mangiare qualcosa di caldo o farsi una doccia decente. I carabinieri che hanno curato l’indagine, che hanno aiutato l’anziano e documentato le condizioni in cui era costretto a vivere, si sono dichiarati “fortemente toccati sul piano emotivo” dalla vicenda.

Potrebbe interessarti

Miss Italia Castel San Giovanni Venerdì Piacentini

Piazza piena per Miss Italia e i primi Venerdì Piacentini a Castel San Giovanni

Castel San Giovanni, 14 giugno – La serata di ieri ha segnato un evento storico …