Home / Notizie / Calcio. Scandalo Fifa. Editore delle Isole Cayman costretto all’esilio

Calcio. Scandalo Fifa. Editore delle Isole Cayman costretto all’esilio

David Legge aveva denunciato lo scandalo tangenti, subendo l’ira del primo ministro

Lo scandalo Fifa non finisce mai. Mercoledì 3 giugno, infatti, l’unico quotidiano delle Isole Cayman aveva pubblicato un coraggioso editoriale. In esso la corruzione sull’isola, coinvolta nello scandalo della Federazione Internazionale del Calcio a causa di Jeffrey Webb, vice-presidente Fifa e presidente Concacaf invischiato nello scandalo tangenti, era definita come un fatto di ordinaria quotidianità. ‘The Cayman Compass’ chiedeva quindi al Governo di intervenire con un’indagine ufficiale per identificare tutte le attività illecite, in particolare quelle legate allo scandalo Fifa.
Alden McLaughlin, primo ministro delle Isole Cayman, non l’ha però presa benissimo, definendo l’editoriale “spericolato: lo considero un atto di alto tradimento nei confronti delle Cayman Island e del suo popolo”.
David Legge, l’editore del giornale, insieme alla moglie Vicky ha così raggiunto in fretta e furia gli Stati Uniti, in particolare la Florida, prima listando però a lutto la prima pagina del quotidiano, con scritto: “In Memoriam della libertà di parola nelle Cayman Islands”. Per cui David Legge ha preferito scegliere l’esilio.

Potrebbe interessarti

Davide Lucchi Osteopata Libro

Davide Lucchi, il primo manuale metodologico di osteopatia

Davide Lucchi, osteopata piacentino, presenta il libro “Frequenze del movimento permesso in Osteopatia”: un’opera finora …