Arrestato 49enne con l’accusa di maltrattamenti. Avrebbe minacciato di impugnare una roncola

Piacenza. Scatta l’arresto per un 49enne residente in Val d’Arda, accusato di maltrattamenti in famiglia e minacce aggravate. Ad intervenire sul posto, nel corso della giornata di sabato 5 agosto, i carabinieri della stazione di Lugagnano e Morfasso, dopo la segnalazione da parte della compagna e dei famigliari di comportamenti violenti e minacce, comportamenti che, secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine, sarebbero in corso già dal 2013.

I militari si sono inizialmente recati sul posto insieme ad un’ambulanza del 118, in seguito ad un episodio durante il quale il 49enne avrebbe dato in escandescenze: l’uomo avrebbe deciso di sottoporsi a trattamento sanitario, tornando poi a casa quattro ore dopo. Nel frattempo i famigliari, spaventati dai suoi comportamenti aggressivi, avrebbero deciso di nascondere due coltelli a serramanico di proprietà dell’uomo, che, una volta rientrato, avrebbe notato la loro mancanza; avrebbe così reagito con rabbia ed ulteriori intimidazioni.

Addirittura il 49enne avrebbe minaccato di andare a prendere una roncola se non gli fossero stati restituiti i coltelli, minaccia che avrebbe spinto alla richiesta di un secondo intervento da parte dei carabinieri. L’uomo è stato così fermato, e questa volta condotto alle Novate, in attesa dell’udienza di convalida o del processo per direttissima.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini

Il Gran Finale dei Venerdì Piacentini: Cani Della Biscia, Disco Party e Boxe

Piacenza è pronta per il gran finale del festival Venerdì Piacentini, previsto per venerdì 19 …