Omicidio di Treviso. La donna violentata con una spranga e poi uccisa

Si cercano due persone con pelle chiara e accento dell’est

"Non si possono chiamare nemmeno belva, perché in natura non esistono animali tanto feroci". Con queste parole il procuratore capo di Treviso Antonio Fojadelli ha commentato i risultati delle analisi sui corpi straziati dei coniugi uccisi alcuni giorni fa. La donna, infatti, prima di essere uccisa è stata lungamente seviziata e addirittura violentata con una spranga di ferro. La matrice del duplice omicidio, ormai non ci sono dubbi, sarebbe la rapina. La donna è morta 15 minuti prima del marito, il quale – con il volto frantumato – ha dovuto assistere alle brutalità inflitte a sua moglie.

Artefici del mostruoso delitto sarebbero, secondo alcuni testimoni, due uomini dell’est Europa, dalla palle chiara e dall’accento spiccato.

Potrebbe interessarti

Miss Italia Castel San Giovanni Venerdì Piacentini

Piazza piena per Miss Italia e i primi Venerdì Piacentini a Castel San Giovanni

Castel San Giovanni, 14 giugno – La serata di ieri ha segnato un evento storico …