Soppresso il treno dei pendolari. Disagi a livelli mai raggiunti

Svanito nel nulla il treno delle 6.13 in partenza da Piacenza

Potrebbero ormai definirsi "ridicole" le condizioni a cui i pendolari piacentini sono costretti a sottostare per potersi recare ogni giorno al lavoro. Anche se di "ridicolo", letteralmente parlando, c’è davvero poco.

Dopo settimane di ritardi e disagi, ieri il treno in partenza dai binari di Piacenza alle 6.13 è stato soppresso. E gli altri treni, anche quelli in arrivo da Bologna, hanno accumulato ritardi vergognosi.

Il disagio sofferto dai pendolari piacentini non è isolato. Varie forme di protesta sono state adottate anche in altre città, dai comitati di pendolari che vivono ogni giorno situazioni al limite del paradossale.

Potrebbe interessarti

Miss Italia Castel San Giovanni Venerdì Piacentini

Piazza piena per Miss Italia e i primi Venerdì Piacentini a Castel San Giovanni

Castel San Giovanni, 14 giugno – La serata di ieri ha segnato un evento storico …