Pippi Calzelunghe è stata arrestata. Era ora, grazie al cielo!

Battute a parte, l’attrice Tami Erin è finita in manette per avere aggredito il suo coinquilino

Chi ha dei figli non può non conoscere Pippi Calzelunghe, la bambina terribile protagonista dell’omonimo romanzo della scrittrice svedese Astrid Lindgren e di una serie televisiva del 1970 che viene trasmessa ancora oggi. Pippi non va a scuola, si lancia dalla finestra, dorme con la testa al posto dei piedi sotto le coperte, insomma viola tutte quelle piccole e grandi regole che noi genitori cerchiamo di trasmettere ai figli. E non venitemi a dire che si tratta di un’allegoria. Io faccio parte del club di quelli che già non la sopportavano in tenera età, figuriamoci oggi. Per cui è con grande soddisfazione che apprendo la notizia del momento: finalmente, dopo un’attesa che dura dagli anni ’70, Pippi Calzelunghe è finita in manette.
Battute a parte, l’attrice Tami Erin – che interpretò l’odiosa bambina dai capelli rossi – è stata arrestata per aver aggredito il suo coinquilino, lo scorso giovedì. I vicini, allarmati per l’escalation di urla, hanno chiamato la Polizia che è intervenuta e ha messo le manette ai polsi dell’attrice.

[Best_Wordpress_Gallery id=”1806″ gal_title=””]

Potrebbe interessarti

Miss Italia Castel San Giovanni Venerdì Piacentini

Piazza piena per Miss Italia e i primi Venerdì Piacentini a Castel San Giovanni

Castel San Giovanni, 14 giugno – La serata di ieri ha segnato un evento storico …