Poster del film "Educazione siberiana"
© 2013 Cattleya − Tutti i diritti riservati.

Educazione siberiana

TITOLO ORIGINALE: Educazione siberiana
ANNO: 2013
GENERE: Dramma, Crime
REGISTA: Gabriele Salvatores
PRODUTTORE: Marco Chimenz, Gina Gardini, Giovanni Stabilini, Riccardo Tozzi
ATTORI: John Malkovich, Arnas Fedaravicius, Vilius Tumalavicius, Eleanor Tomlinson, Peter Stormare, Jonas Trukanas, Andrius Paulavi?ius, Donatas Simukauskas, Vitalij Porshnev

TRAMA:
Nel sud della Russia, in una città divenuta una specie di ghetto per criminali di varie etnie, due bambini di 10 anni, Kolima e Gagarin, crescono insieme, amici per la pelle. L’educazione che viene impartita è piuttosto particolare: il furto, la rapina, l’uso delle armi. Il loro clan ha delle regole precise, una specie di codice d’ onore, a volte persino condivisibile, che non va tradito per nessun motivo. Ma il tempo passa, i due ragazzi crescono mentre il mondo intorno a loro cambia radicalmente… E quando hai vent’ anni e il mondo ti si spalanca davanti, hai voglia di prendertelo. E quando hai vent’ anni, rispettare le regole non è esattamente il tuo primo pensiero. Ma, come dice nonno Kuzja, il capo del clan criminale siberiano: “È folle volere troppo. Un uomo non può possedere più di quello che il suo cuore può amare!”

DESCRIZIONE:
Ennesimo cambio di rotta per l’eclettico Salvatores che qui ci propone una storia molto vicina a ”C’era una volta in America” e al nostro ”Romanzo criminale” (del resto si tratta degli stessi sceneggiatori con in più il nostro regista). La vicenda è piuttosto affascinante e lo script solido, e, soprattutto nella prima parte, il film funziona; ma l’eccessiva aderenza al testo letterario (”Educazione siberiana” di Nicolai Lilin) alla lunga ne pregiudica il pathos, rischiando così di annoiare lo spettatore.

Potrebbe interessarti

Cinema Victoria (Modena)

Al Cinema Victoria non si guardano solo film

A Modena, a circa un’ora di macchina da Piacenza, c’è il Cinema Victoria: si tratta …