Home / Eventi / 1822-2022: sono passati 200 anni dalla morte di Canova
"Amore e Psiche", Canova

1822-2022: sono passati 200 anni dalla morte di Canova

Il 2022 è stato definito in molti modi, e tra questi vi è anche “l’anno di Canova”, epiteto dovuto al bicentenario della morte dell’artista.

Questo anniversario viene riconosciuto e celebrato a livello nazionale da varie istituzioni e realtà artistiche. Prima di addentrarci in questo ambito, però, ricordiamo chi era l’artefice di alcune delle opere che hanno segnato la storia dell’arte (e non solo).

Antonio Canova, cultore della bellezza perfetta

Canova è nato nel 1757 a Possagno, in Veneto, ed è morto nel 1822 a Venezia.

È stato uno scultore e pittore italiano, ritenuto il massimo esponente del Neoclassicismo in scultura e per questo soprannominato “il nuovo Fidia”. Questo parallelismo tra i due era dovuto allo stile classico di Fidia, scultore e architetto greco attivo dal 470 a.C. ad Atene, Tebe e Olimpia.

Canova volse l’apprendistato a Venezia e nel 1779 si trasferì a Roma, dove risiedette per il resto della sua vita. Sebbene viaggiasse spesso, la città eterna rappresentò per lui un imprescindibile punto di riferimento.

Lo scultore ebbe prestigiosi committenti, dagli Asburgo ai Borbone, dalla corte pontificia a Napoleone, sino ad arrivare alla nobiltà veneta, romana e russa. Tra le sue opere più note si ricordano i celeberrimi Amore e PsicheTeseo sul Minotauro Le tre Grazie.

Autoritratto di Antonio Canova
“Autoritratto” di Antonio Canova (1792)

Celebrazioni del bicentenario

Alle commemorazioni dell’anniversario della morte di Canova partecipano molte città e musei. Tra le mostre già avvenute ricordiamo:

  • “Antonio Canova e Bologna. Alle origini della Pinacoteca”, presso il Salone degli Incamminati della Pinacoteca Nazionale di Bologna (terminata il 20 febbraio);
  • “Canova: tra innocenza e peccato”, presso il MART di Rovereto, il quale ha riconosciuto l’eredità nei linguaggi contemporanei, in particolare nella fotografia dei maestri del Novecento (terminata il 18 aprile).

Invece, per quanto riguarda le mostre future/in corso, vi sono:

Potrebbe interessarti

Accordo tra Terrepadane e GAL Lomellina. Agricoltura motore primario dell’economia dei territori

Piacenza – Firmato oggi – 8 agosto 2022 – un accordo di collaborazione tra il …