g.berton

Sabato 26 e domenica 27 a teatro con “Spoon River Anthology”

Sabato 26 novembre, ore 21 | Domenica 27 novembre, ore 16
Teatro San Matteo, “Spoon River Anthology”

Correva l’anno 1916 quando Edgar Lee Masters pubblicava “L’antologia di Spoon River”. La compagnia The Imperfect Speakers, per celebrare i cento anni di questo capolavoro, porta in scena “Spoon River Anthology”, sabato 26 e domenica 27 novembre 2016 presso il Teatro San Matteo.

Una serata omaggio all’immortale poesia di Edgar Lee Masters, un’evocativa rappresentazione in lingua originale ed in italiano con musiche dal vivo dall’album “Non al denaro non all’amore né al cielo” di Fabrizio De André.

Biglietto unico 10 €
Bambini ingresso gratuito
Per info e prenotazioni: 3393117374 – 3382655148

Domenica 27 novembre, al centro commerciale Gotico, il rapper romano Briga

Un appuntamento da non perdere quello di domenica 27 alle ore 17:00 al centro commerciale Gotico che ospiterà il rapper romano Briga per presentare e autografare il suo
ultimo CD, Talento.

Briga, all’anagrafe Mattia Bellegrandi si fece notare, due anni fa, nel talent di Maria De Filippi (in quell’edizione è arrivato secondo, subito dopo Stash e i The Kolors), più per il
suo carattere che per la sua musica ma le 13 nuove tracce del suo cd Talento, mescolano con naturalezza il mondo dell’hip hop con quello del pop definendo il suo lavoro, l’album
della maturazione.
Approdato dalla scena underground di Roma con una sua etichetta alle spalle, la Honiro Label e improvvisamente fermato dalla partecipazione ad Amici, Briga ha pubblicato l’album che aveva stoppato, Never Again proprio il cd che in poco più di un mese è stato certificato disco di platino. Due anni di tour e poi il ritorno in studio, alla ricerca di un nuovo modo di esprimersi senza il bisogno di riempiere di parole le canzoni.
Dopo nove mesi di lavoro, esce con un nuovo album d’inediti, Talento, disponibile in versione standard (13 brani) e deluxe con booklet, testi delle canzoni e foto inedite, ma
soprattutto quattro tracce in più. Nei brani dell’album c’è pop melodico, rock, brani cantautoriali, archi e chitarre. E ci sono anche featuring importanti: da Gianluca Grignani, Lorenzo Fragola e Alessio Bernabei a Mostro&Clementino, Gemello, Sercho e Gemitaiz dal rap. A dimostrazione che i generi musicali si possono mescolare.
L’evento avrà inizio alle ore 17, nella Piazzetta Centrale, all’interno del Centro Gotico.

Dicembre 2016 al Milestone Jazz Club. La programmazione

Camilla Battaglia, presenterà il 3 dicembre il suo ultimo lavoro discografico dal titolo “Tomorrow – 2 more rows of tomorrows”, prodotto per l’etichetta Dodicilune. La affiancheranno in concerto Andrea Lombardini al basso elettrico e Bernardo Guerra alla batteria.

Grande delicatezza e sensibilità musicale sono le premesse per la data del 10 dicembre, in cui suonerà il duo composto da Michele Di Toro al pianoforte e Tommaso Starace al saxofono, che presenteranno la loro incisione dal titolo “From a Distance Past”.

A chiudere i concerti prima della pausa natalizia il 17 dicembre sarà il trio capeggiato da Fabio Giachino con al fianco una tromba veramente d’eccezione, quella di Fabrizio Bosso che sta mietendo successi su successi in tutto il mondo, qui in veste di super-ospite. Insieme a loro suoneranno Davide Liberti al contrabbasso e Ruben Bellavia alla batteria. Il trio è di quelli rodati con una marcia in più, tanto che in qualche data speciale ha deciso di affiancarsi a loro anche Bosso, creando un’alchimia magica sul palco, caratterizzata da una forte energia e da un interplay continuo.

———————————————————————-

DICEMBRE 2016

Sabato 3 dicembre – ore 22.00
BATTAGLIA – LOMBARDINI – GUERRA “Tomorrow”
Camilla Battaglia (voce)
Andrea Lombardini (basso elettrico)
Bernardo Guerra (batteria)

Sabato 10 dicembre – ore 22.00
DI TORO – STARACE
Michele Di Toro (pianoforte)
Tommaso Starace (saxofono)

Venerdì 16 dicembre – ore 22.00
MILESTONE SCHOOL OF MUSIC IN CONCERT

Sabato 17 dicembre – ore 22.00
FABIO GIACHINO TRIO feat. Fabrizio Bosso
Guest Fabrizio Bosso (tromba)
Fabio Giachino (pianoforte)
Davide Liberti (contrabbasso)
Ruben Bellavia (batteria)

———————————————————————-

I concerti sono tutti a ingresso gratuito. L’ingresso al circolo è possibile presentando la tessera del Piacenza Jazz Club o Anspi. È già disponibile la tessera 2017 valida (per i nuovi tesserati) a partire dal 1° ottobre e fino al termine del 2017.

Martedì 6 dicembre: Pastor Ron Hubbard in concerto con lo Spirit Gospel Choir

Da non perdere l’appuntamento col grande Gospel fissato per martedì 6 dicembre ore 21.00, quando al Teatro Verdi di Fiorenzuola (PC) canteranno insieme Pastor Ron Hubbard, in arrivo per il suo tour natalizio da Cleveland (Ohio) e lo Spirit Gospel Choir. L’evento organizzato dall’Associazione culturale Piacenza Jazz Club grazie al prezioso sostegno del Comune di Fiorenzuola prende il nome di “Flying Spirit”. Il titolo celebra un’unione profonda fatta di fratellanza e di condivisione di prospettive e di sensibilità tra Pastor Ron Hubbard, uno dei protagonisti del mondo del gospel statunitense, e Spirit Gospel Choir, il coro composto da una cinquantina di elementi che crede, sperimentandolo quotidianamente, nel potere che esercita la musica sulle persone.
La musica Gospel poi in particolare, che si trova proprio alla radice di molta della musica che è arrivata dopo – il Blues, il Jazz e il Soul – ma che non ha esaurito nel passato la sua forza propulsiva e continua a portare ovunque per il mondo la sua esortazione alla libertà e alla speranza.
Questo faranno il “Pastore Volante” o “Flyng Pastor” d’America, Ron Ixaac Hubbard da Cleveland (Ohio), e i ragazzi di Spirit Gospel Choir diretti da Andrea Zermani e Anna Chiara Farneti insieme alla Spirit Band la sera di martedì 6 dicembre al Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda (PC) alle ore 21.00: porteranno agli spettatori presenti il messaggio dirompente e rivoluzionario di fiducia e amore nella maniera più divertente e coinvolgente grazie al carisma dei protagonisti sul palco.

I costi dei biglietti sono i seguenti:
Platea: 20,00 €
Posto palco in prima fila: 20,00 €
Posto palco seconda fila: 15,00 €
Loggione non numerato: 10,00 €
Ridotti: i minori di 12 anni pagano sempre 10,00 €

Le prevendite sono aperte presso la sede del Piacenza Jazz Club in via Musso, 5 dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00.

Per informazioni e prenotazioni:
Email: spiritgospelchoir.it@gmail.com | segreteria@piacenzajazzclub.it
Telefono: 0523/579034 |  339/3266902 | 338/7678611
www.spiritgospelchoir.it


Pastor RON è conosciuto come “Triple Man” che non solo significa che è in grado di cantare, ballare e recitare, ma che è guidato e ispirato profondamente dalla Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo. Ron trascina tutto e tutti nel suo moto dirompente, abbattendo ogni barriera, arriva diretto al cuore delle persone.
La sua esperienza in campo teatrale è estesa e varia. A partire dagli inizi, quando è stato il primo artista afroamericano a interpretare il ruolo di “Peter Pan”, fino a ruoli più importanti in “Godspell”, Fences, Dames at Sea, Charlotte’s Web, The Pirates of Penzance e Il Barbiere di Siviglia. I suoi studi presso la famosissima Interlochen Music Academy e presso il Cleveland Institute of Music si riflettono nella sua eccellenza, sia come solista che in gruppo.

SPIRIT GOSPEL CHOIR è nato nel 2012 per iniziativa di un gruppo di amici, legati dalla passione per la musica e dalla convinzione dell’enorme potere che essa possiede nell’arrivare diritta all’anima. Con quasi un centinaio di concerti al suo attivo, la vita del coro è stata fin qui caratterizzata da alcuni incontri straordinari che, grazie al linguaggio comune del Gospel, hanno consentito una profonda e immediata sintonia. Tra le diverse esperienze si è creato in particolare un forte legame con Pastor Ron, conosciuto in occasione della manifestazione Gospel Connection, con cui si sono condivisi momenti molto intensi sia sul palco ñ come il concerto in occasione del MusicaRiva Festival con più di duemila persone tra il pubblico ñ che fuori ñ grazie a occasioni specifiche di perfezionamento.
Direttore è Andrea Zermani, musicista, musicologo e direttore dei corsi della Milestone School of Music di Piacenza, interna al Piacenza Jazz Club. La cura delle voci, invece, è affidata ad Anna Chiara Farneti, cantante, musicologa, canto terapeuta ed esperta nelle diverse applicazioni della voce sia in ambito artistico, che olistico.
Come sempre nelle occasioni speciali il coro e Pastor Ron saranno accompagnati dal vivo dalla Spirit Band composta da Francesco Lazzari alle tastiere, Ricky Ferranti alla chitarra, Nicola Stecconi al basso e Marco Bianchi alla batteria.

Risveglio amaro per UCC Assigeco Piacenza, Chieti espugna il PalaBanca

UCC ASSIGECO PIACENZA – PROGER CHIETI 67-76
(21-12, 12-32, 11-5, 23-27)

Piacenza: De Nicolao 6, Jones 7, Raspino 2, Formenti 17, Infante 8, Persico 3, Rossato 1, Dincic 3, Gaadoudi ne, Zucchi ne, Hasbrouck 12, Borsato 8. All.: Andreazza.

Chieti: Golden 21, Mortellaro 12, Piazza 6, Allegretti 9, Venucci 7, Piccoli 6, Ippolito ne, Zucca 6, Sergio 4, Davis 5. All.: Galli.

Inizio di partita caldissimo da parte dell’Assigeco Piacenza che piazza subito un terrificante parziale di 14-0 nei primi cinque minuti con Kenny Hasbrouck in grande evidenza (7 punti per la guardia americana).
Golden prova a scuotere i suoi con un paio di canestri dalla media ma Chieti non riesce comunque a rientrare in partita.
L’Assigeco rimane per larghi tratti sul vantaggio in doppia cifra, grazie anche al buon impatto dalla panchina di Nemanja Dincic. Il primo quarto si conclude sul 21-12 in favore di Piacenza.

L’energia della panchina di Chieti è la protagonista dell’inizio della seconda frazione con Piazza, Zucca e Allegretti a guidare la rimonta abruzzese fino all’insperato sorpasso sul 24-26 al 14’ (13-0 il parziale in favore degli uomini di coach Galli).
L’Assigeco fatica a trovare la via del canestro in attacco e, allo stesso tempo, cala di intensità nella metà campo difensiva. L’inerzia ora è tutta a favore della Proger. Quando Davis infila la sua prima tripla della serata, Chieti si ritrova improvvisamente con un vantaggio in doppia cifra (31-42 al 19’).
32-12 di parziale complessivo per la Proger nel secondo quarto e partita completamente ribaltata: 44-33 Chieti all’intervallo.

La Proger non accenna a calare il ritmo anche ad inizio terzo quarto. Mortellaro realizza subito 4 punti consecutivi nel pitturato e Chieti si ritrova sul nuovo massimo vantaggio di 35-48 al 25’.
Hasbrouck sblocca il punteggio per l’Assigeco in contropiede ma le difficoltà offensive dei biancorossoblu non sembrano trovare una soluzione.
La tripla di Formenti e il successivo fallo tecnico fischiato alla panchina abruzzese riportano Piacenza in scia. Quando Borsato infila la tripla da posizione centrale, la rimonta Assigeco è definitivamente certificata. Alla fine del terzo quarto Chieti è avanti di soli 5 punti (44-49).

Un positivo Formenti e Persico riportano ancora avanti l’Assigeco ad inizio terzo quarto (51-49 al 31’).
La partita diventa bellissima con continui botta e risposta da una parte e dell’altra. Chieti prova a fare sua la contesa approfittando anche di qualche palla persa di troppo dei padroni di casa. Venucci porta a +8 a poco meno di 4 minuti dalla sirena finale.
E’ l’allungo decisivo, Chieti espugna il PalaBanca e pone fine alla sua serie di tre sconfitte consecutive.
Una sconfitta inaspettata, invece, per l’Assigeco che interrompe il suo momento d’oro costellato da 5 vittorie consecutive.

Prossimo appuntamento domenica 27 novembre alle 18 quando i ragazzi di coach Andreazza sfideranno a domicilio l’Alma Trieste.

 

Fonte: uccassigecopiacenza.it

Dicembre è la casa di Babbo Natale al Castello di Bardi

Il mese di Dicembre vedrà delle aperture straordinarie della Fortezza dei Landi in Valceno!

Il Castello di Bardi vivrà una magica atmosfera delle feste grazie alla “Casa di Babbo Natale”, al mercato natalizio, e all’organizzazione di attività per i più piccini. Gli adulti potranno godere di una visita completa dalle prigioni ai camminamenti, dalle cucine alle sale dei principi, nonché della ricchezza della collezioni del Museo della Civiltà Valligiana, di quello della Fauna e del Bracconaggio e di quello Archeologico.

Orari di apertura:

4/8/10/11/12/18 dalle ore 10.00 alle ore 18.00
3/9/17 dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Ingresso:
8.00 € adulti
4.00 € bambini (4 -12 anni)

Sono 4 le aziende piacentine partecipanti a Enologica 2016. Tra gli ospiti anche l’Osteria di Podenzano

In programma anche l’incontro con gli chef Giacomo e Camillo Pavesi dell’Osteria di Podenzano, che parleranno di Pisarei e Ortrugo e il seminario “Gutturnio, un mosaico di terroir”.

«Quella dell’Emilia Romagna è ancora una filiera vitivinicola e agroalimentare inedita per quanto straordinaria, rispettosa dell’ambiente e attenta alla sostenibilità delle proprie pratiche. L’occasione annuale per approfondirne la conoscenza e apprezzarne il valore è “Enologica”, il Salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia Romagna», spiega Pierluigi Sciolette, Presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna che promuove e organizza l’evento. Appuntamento a Bologna, dal 19 al 21 novembre 2016 nel centralissimo Palazzo Re Enzo con oltre 100 tra produttori, consorzi e cantine, seminari e degustazioni tematiche, il “Teatro dei Cuochi” e la premiazione della prima edizione di “Carta Canta”, il premio delle carte dei vini che propongono un assortimento qualificato di vini emiliano romagnoli. Attese anche molte presenze dall’estero fra buyer (provenienti da ben 12 nazioni: Brasile, Canada, Cina, Danimarca, Giappone, Perù, Russia, Singapore, Regno Unito, Polonia, Usa e Germania) e giornalisti di settore (una decina provenienti da Usa, Canada, Cina, Corea, Gran Bretagna, Irlanda, Danimarca e Polonia).

Saranno 4 le aziende piacentine che parteciperanno all’evento: CANTINA VALTIDONE di Borgonovo Val Tidone, SANTA GIUSTINA di Pianello Val Tidone, MOSSI 1558 e TORRE FORNELLO di Ziano Piacentino.

In programma, inoltre, l’incontri con gli chef: Giacomo e Camillo Pavesi dell’Osteria di Podenzano, presentato da Massimiliano Tonelli, che parleranno di Pisarej e Ortrugo (sabato 19 ore 13), e il seminario “Gutturnio, un mosaico di terroir” condotto da Antonio Paolini (lunedì 21 ore 12).

Quello di Enologica è oramai un format consolidato che non manca, però, di riservare ogni anno delle novità. A partire dal tema portante che quest’anno vedrà protagoniste le maschere, con un originale connubio fra vino e cibo. Infatti, come si legge nell’introduzione del catalogo, scritta dal curatore Giorgio Melandri: “[…] Con Enologica 2016 parliamo dell’identità emiliano romagnola attraverso i personaggi dei burattini, quelli inventati dai burattinai più bravi e quelli che sono eredi della grande tradizione della Commedia dell’Arte. I loro caratteri diventano quelli della gente dell’Emilia Romagna e di conseguenza quelli dei vini e dei prodotti gastronomici. L’identità è ancora una volta la chiave della narrazione del cibo e del vino, l’unico elemento che rende i prodotti riconoscibili e unici. È questa la sfida che ci attende, farci conoscere e collegare il vino e il cibo ai territori e alle comunità che li producono. Ogni personaggio avrà un abbinamento preferito. Un gioco che ci permette di sottolineare come in Emilia Romagna il cibo e il vino siano legati in modo straordinario e indissolubile”. «Vini, cibi e maschere che s’incontrano percorrendo la via Emilia, asse portante che unisce praticamente tutte le province della regione e con esse le diverse tipicità culturali ed enogastronomiche, a partire ovviamente dai vini simbolo di questa regione: Albana e Sangiovese, Pignoletto, Fortana, Lambrusco, Malvasia e Gutturnio, senza dimenticare i tanti autoctoni che ci caratterizzano», sottolinea il Presidente Sciolette.

Il tutto sarà raccontato: da oltre 100 tra produttori, consorzi e cantine che saranno presenti nel Salone Nobile del Palazzo; da giornalisti esperti che terranno i 10 seminari di “Genius Loci”, aperti al pubblico, per raccontare il vino dell’Emilia Romagna – dai principali vitigni ad alcuni autoctoni tutti da scoprire – in dieci monografie; da 13 cuochi (per 11 incontri, sempre aperti al pubblico) che, dope le esperienze itineranti degli anni scorsi nei vari ristoranti del centro storico della città, in questo 2016 racconteranno le proprie storie sempre all’interno di Palazzo Re Enzo, nella Sala del Quadrante, e interpreteranno gli abbinamenti legati al “gioco” dei burattini per un viaggio lungo la via Emilia. Per citarne solo alcuni: Stefano e Andrea Bartolini, abbineranno la romagnola “Saraghina” con Sangiovese e pesce alla brace, Max Poggi abbinerà il bolognese “Dottor Balanzone” con Pignoletto e Mortadella, Giovanni Cuocci abbinerà la modenese “Pulonia” con Lambrusco di Sorbara e cotechino.

Inoltre, lunedì 21, si svolgerà anche la premiazione della prima edizione di “Carta Canta”. Spiega Ambrogio Manzi, Direttore di Enoteca Regionale Emilia Romagna: «L’iniziativa promossa a Enologica 2016, in collaborazione con Federazione Italiana Pubblici Esercenti Emilia-Romagna (FIPE), mira ad avvalorare e riconoscere l’impegno di chi crede nella tipicità del territorio e arricchisce la propria Carta dei Vini con specialità della nostra regione. “Carta Canta”, infatti, premia le Carte dei Vini di ristoranti, enoteche, bar, agriturismi e hotel situati in regione, in Italia o all’estero che propongono un assortimento qualificato di vini dell’Emilia Romagna. Enologica sarà solo l’inizio: per consolidare la preziosa collaborazione e il rapporto con i produttori, il progetto proseguirà in modo continuativo durante l’anno anche in occasione delle principali fiere a cui Enoteca parteciperà, come ad esempio Vinitaly 2017». #premiocartacanta

Per l’Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna Simona Caselli: «Questa diciannovesima edizione di Enologica, la quarta bolognese dopo le quindici edizioni faentine, afferma ancor di più l’importanza di promuovere i vini di qualità regionali in abbinamento con le ricette preparate con i nostri prodotti a qualità regolamentata dai nostri migliori chef. Il nostro Assessorato ha fin dalla prima edizione espresso apprezzamento e sostenuto questa manifestazione poliedrica unica nel suo genere, anche perché si apre alla città e, al contempo, è una vera borsa del vino per gli operatori italiani e stranieri. Anche in questo contesto verrà promossa la APP “Via Emilia Wine and Food” realizzata in sinergia con APT Servizi e in stretta collaborazione con Enoteca Regionale».

Dal 18 al 30 novembre: corsi gratuiti di difesa personale della Federazione Kickboxing

Si svolgeranno tra il 18 e il 30 novembre i corsi gratuiti di autodifesa, organizzati con il patrocinio della Polizia di Stato, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne.

Arriva anche a Piacenza, dal 18 al 30 novembre, “Colpita, Affondato”, iniziativa promossa dalla Fikbms (Federazione italiana Kickboxing, Muai Thai, Savate e Shoot Boxe) e patrocinata dalla Polizia di Stato, in occasione del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Corsi e stage gratuiti di autodifesa dedicati alle donne verranno organizzati nelle strutture sportive aderenti alla Federazione in tutta Italia, proprio per sensibilizzare sulla violenza nei confronti del sesso femminile.

“Abbiamo sviluppato un sistema di autodifesa misto che attinge da diversi sport da combattimento e dalle arti marziali. Lo scopo non è trasformare le donne in ‘supereroi’ ma insegnare loro poche ma efficaci tecniche che permettano di evitare molestie e o aggressioni”, spiega Adolfo Bei, responsabile del settore difesa personale della Fikbms. “In questo – prosegue -, siamo supportati anche da psicologici in grado di offrire suggerimenti sul fronte comportamentale per gestire gli effetti dell’adrenalina e della paura che subentrano in caso di aggressione”.

La paura, infatti, non sempre è un ostacolo: se controllata nel modo giusto, può migliorare la reattività sia in termini di difesa sia di fuga. E nel caso sia necessario affrontare l’aggressore anche una penna, un mazzo di chiavi, la borsa o una bottiglia d’acqua possono aiutare a sventare un attacco se utilizzati nel modo giusto. Non serve praticare sport da combattimento, basta apprendere alcune semplice regole studiate sulla base dell’effettivo potenziale di difesa della donna, facendo leva, quindi, sulla velocità e sulla tecnica anziché sulla forza fisica.
“Ogni anno ‘Colpita, affondato’ registra sempre più adesioni”, continua Donato Milano, presidente della Fikbms. “Ma lo sport, oltre ad offrire alle donne strumenti concreti per potersi difendere di fronte a un’aggressione, può e deve fare di più, promuovendo valori positivi, a cominciare dal rispetto”. L’elenco completo delle strutture che tra il 18 al 30 novembre aderiranno all’iniziativa è disponibile sul sito ufficiale della Federazione, www.fikbms.net.

L’Assigeco Piacenza non si ferma più: espugnata Ravenna

ORASÌ RAVENNA – UCC ASSIGECO PIACENZA 55-58
(16-13, 30-31, 39-48, 55-58)

Ravenna: Masciadri 11, Montaguti, Scaccabarozzi, Raschi, Smith 6, Sabatini 4, Sgorbati, Chiumenti 8, Crusca 6, Tambone 16, Seck, Marks 4. All.: Martino.
Piacenza: De Nicolao 2, Infante 9, Borsato 8, Rossato, Raspino, Persico, Dincic, Jones 17, Formenti 12, Hasbrouck 10. All.: Andreazza.

L’Assigeco Piacenza non si ferma più. Centra la sua quinta vittoria consecutiva e lo fa andando ad espugnare il difficile campo di Ravenna, in quello che era uno dei big match della settima giornata di Serie A2 Citroen.

Ravenna parte subito con grande aggressività decisa a far valere il fattore campo: 4-0 per la Orasì dopo i primi 2 minuti. Ci pensa Infante a sbloccare il punteggio per l’Assigeco con un canestro con tiro libero aggiuntivo.
Anche Jones decide di iscriversi alla partita con 6 punti consecutivi che fruttano a Piacenza il primo vantaggio della partita (7-9 al 4’).
Ravenna non si scompone troppo e, grazie anche, al buon impatto dalla panchina del grande ex Chiumenti (5 punti) chiude il primo quarto in vantaggio 16-13.

Ad inizio secondo quarto è Matteo Formenti a salire in cattedra per Piacenza. L’ex Sassari realizza un bel sottomano di sinistro in penetrazione e due triple consecutive dall’angolo che valgono la nuova parità a quota 23 al 15’.
Hasbrouck e Infante spingono ancora avanti l’Assigeco siglando un parziale di 8-0 per 23-28 al 16’.
Pronta la risposta di Ravenna che si riporta immediatamente avanti con le conclusioni dalla media di Masciadri e di Marks (29-28 al 18’).
La partita prosegue sui binari di un grande equilibrio con le due squadre pronte a rispondere colpo su colpo ai rispettivi tentativi di allungo. Il punteggio rimane basso così come le percentuali da tre punti (3/12 per Ravenna, 3/13 per Piacenza). All’intervallo lungo il punteggio è di 31-30 in favore di Piacenza.

Uno scatenato Bobby Jones prende letteralmente per mano i compagni nella prima parte del terzo quarto guidando l’Assigeco al primo massimo vantaggio sul 34-42 al 26’. Per l’ex Caserta 9 punti (17 totali) grazie a conclusioni sia nel cuore dell’area sia dai 6,75.
Piacenza continua ad approfittare degli innumerevoli errori al tiro di Ravenna volando sul +9 al termine della terza frazione: 39-48.

Al rientro in campo Ravenna mostra tutto un altro atteggiamento in difesa costringendo Piacenza a svariate palle perse e a tiri forzati allo scadere dei 24’’. L’Assigeco trema ma non sbanda, conservando la leadership del match. De Nicolao in penetrazione segna il primo canestro dal campo dei piacentini dopo ben 6 minuti di completa siccità offensiva (44-50 al 36’).
Nel concitato finale si assiste agli ultimi vani tentativi di rimonta di Ravenna mentre dall’altra parte Borsato chiude definitivamente i giochi dalla lunetta (4/6 per la guardia ex Siena) sul fallo sistematico messo in atto dai padroni di casa nei secondi finali.
Piacenza si impone per 58-55 centrando così la quinta vittoria consecutiva e raggiungendo Treviso al secondo posto in classifica.

MVP del match Bobby Jones autore di 17 punti e 15 rimbalzi. Bene anche Formenti con 12 punti uscendo dalla panchina. Per Ravenna, Tambone e Masciadri sono gli unici ad andare in doppia cifra con, rispettivamente, 16 e 11 punti.

Il prossimo appuntamento per l’Assigeco sarà la sfida di domenica 20 novembre, quando, alle 18, sul parquet del PalaBanca, arriverà la Proger Chieti.

Fonte: uccassigecopiacenza.it

Milestone Jazz Club. Ecco la programmazione musicale di novembre

Delle vere e proprie chicche aspettano il pubblico del Milestone. Il 5 novembre si esibirà il Trio Bobo progetto nato nel 2004 per condividere la comune passione per la buona musica, in cui suonano i mitici Alessio Menconi (chitarra), Faso (basso) e Christian Meyer (batteria), ovvero la sezione ritmica di Elio e le storie tese, qui in versione rigorosamente fusion.

Il 12 novembre sarà la volta del quartetto capitanato da una leggenda del jazz, Sheila Jordan, un ritorno importante avendo già partecipato alla seconda edizione del Piacenza Jazz Fest, che sarà accompagnata da un trio affiatato di musicisti esperti ed esperti quali Roberto Cipelli al pianoforte, Attilio Zanchi al contrabbasso e Tommaso Bradascio alla batteria. Mentre il 19 novembre la cantante piacentina Paola Quagliata presenterà il suo ultimo disco dal titolo “Jazzin’ Around Baroque” insieme a Davide Corrini al pianoforte, Luca Garlaschelli al contrabbasso e Rudy Royston già batterista, tra gli altri, di Bill Frisell, Dave Douglas e JD Allen che si è entusiasmato all’idea del progetto e si è voluto unire al gruppo per suonare insieme a loro.

———————————————————————-

I CONCERTI DI NOVEMBRE 2016

Sabato 5 novembre – ore 22.00
TRIO BOBO
Alessio Menconi (chitarra)
Faso (basso)
Christian Meyer (batteria)

Sabato 12 novembre – ore 22.00
SHEILA JORDAN 4ET
Sheila Jordan (voce)
Roberto Cipelli (pianoforte)
Attilio Zanchi (contrabbasso)
Tommaso Bradascio (batteria)

Sabato 19 novembre – ore 22.00
PAOLA QUAGLIATA “Jazzin’ Around Baroque”
Paola Quagliata (voce)
Davide Corini (pianoforte)
Luca Garlaschelli (contrabbasso)
Rudy Royston (batteria)

Sabato 26 novembre – ore 22.00
JAM SESSION

———————————————————————-

I concerti sono tutti a ingresso gratuito. L’ingresso al circolo è possibile presentando la tessera del Piacenza Jazz Club o Anspi. È già disponibile la tessera 2017 valida (per i nuovi tesserati) a partire dal 1° ottobre e fino al termine del 2017.