g.berton

Microbiologia: Premio Campa al piacentino Christian Milani, per la miglior tesi di dottorato nel settore

È andato al piacentino Christian Milani, assegnista di ricerca del Laboratorio di Probiogenomica dell’Università di Parma (Dipartimento di Bioscienze), il Premio Mario Campa 2016 per la miglior tesi di dottorato nel settore della Microbiologia generale.

Il Dott. Milani ha svolto il suo dottorato in Biotecnologie nel Laboratorio di Probiogenomica, sotto la direzione del Prof. Marco Ventura. La sua tesi di dottorato, intitolata “Omics of the Bifidobacterium genus: from genes to function”, è stata selezionata da una commissione di esperti della Società italiana di Microbiologia generale e Biotecnologie Microbiche come la migliore nel settore della Microbiologia Generale.

Il lavoro di ricerca del Dott. Milani, prima come dottorando e ora come assegnista di ricerca al Laboratorio di Probiogenomica, è focalizzato sulla caratterizzazione genomica e funzionale di membri del genere Bifidobacterium, quali importanti componenti delle comunità microbiche dell’intestino umano (microbiota intestinale) come pure di diverse altre specie di mammiferi. In particolare, la sua ricerca ha permesso di decodificare il genoma di 40 specie/sottospecie che costituiscono l’attuale genere Bifidobacterium e rivelare importanti determinanti genetici responsabili dell’adattamento di questo gruppo microbico all’intestino dei mammiferi.

Il Dott. Milani, pur essendo un giovane microbiologo, ha finora pubblicato 45 articoli scientifici nel settore della microbiologia generale e applicata e ha partecipato come speaker a diversi congressi nazionali e internazionali.

Questo importante risultato ottenuto dall’Università di Parma testimonia l’attenzione che la comunità scientifica nazionale e internazionale ha per il lavoro condotto al Laboratorio di Probiogenomica, coordinato dal Prof. Marco Ventura, nell’ambito della genomica dei bifidobatteri e del loro ruolo nel microbiota intestinale umano.

Associazione culturale TraAttori presenta: Impro Evolution Soccer

Teatro Trieste 34 Piacenza – DOMENICA 16 OTTOBRE, inizio ore 18
PRIMO APPUNTAMENTO CON LA RASSEGNA DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE “IMPRO & WINE” ORGANIZZATA DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE TRAATTORI.

Domenica 16 Ottobre – IMPRO EVOLUTION SOCCER!
In una scenografia che ricrea l’atmosfera di una finale di Champion’s League, 2 squadre di 4 attori si contenderanno la coppa attraverso sfide lanciate a suon di improvvisazioni. Un telecronista ed un arbitro decideranno sulla sorte della partita infliggendo falli, cartellini gialli, rossi, espulsioni a tempo e calci di rigore con monologhi improvvisati. Alla fine solo la squadra che avrà avuto il coraggio di rischiare maggiormente porterà a casa l’ambito trofeo sulle note di We Are the Champions!.
Vi aspettiamo per l’ennesimo “unico” spettacolo!
Appuntamento alle ore 18 al Teatro Trieste 34 di Piacenza.

Alla fine dello spettacolo aperitivo offerto a tutti gli spettatori, che potranno brindare con gli attori.

PRENOTA IL TUO POSTO A info@traattori.it
info: 328.6537688

Amara sconfitta nel debutto al PalaBanca per l’UCC Assigeco Piacenza

UCC ASSIGECO PIACENZA – GSA APU UDINE 59-69

Parziali: 18-14, 14-21, 21-17, 6-17

Piacenza: De Nicolao 4, Jones 8, Raspino 10, Infante 15, Persico 1, Rossato 5, Brigato ne, Livelli ne, Gaadoudi ne, Zucchi ne; Hasbrouck 11; Borsato 5. All. Andreazza.

Udine: Diop ne, Castelli 9, Okoye 25, Zacchetti 8, Truccolo, Nobile ne, Cuccarolo 2, Traini 11, Pinton 6, Ferrari, Vanuzzo 8. All. Lardo.

L’UCC Assigeco Piacenza debutta tra le mura amiche del PalaBanca di Piacenza contro Pallacanestro Udine. La bella coreografia del palazzetto piacentino apre la partita, con l’inno di Mameli a risuonare per il folto pubblico.
La partita inizia con i ragazzi di Andreazza che partono con il piede sull’acceleratore grazie alla tripla di Bobby Jones, uno dei più attesi in casa piacentina.
Pallacanestro Udine risponde per la rime con una tonante schiacciata di Okoye in tap-in.
Hasbrouck costringe coach Lardo a chiamare il primo time-out discrezionale a disposizione sul 7-2.

L’inerzia della gara rimane a favore di Piacenza, con i liberi di De Nicolao, Raspino e Jones che portano il risultato sul 14-4 al 5’.
Traini sblocca Udine al 7’ con una tripla, cui segue il canestro di Pinton per il -5 friulano al 7’. 14-9.
Jones realizza un altro 2/2 dalla lunetta, ma il controparziale di Udine è veemente e chiude il primo quarto sul 18-14 in favore di Piacenza.

Al rientro in campo Okoye (13 punti) è scatenato e, praticamente da solo, porta avanti Udine sul 22-25 di metà secondo quarto.
Udine continua a trovare il canestro con continuità scavando un piccolo gap (26-32).
La grinta di capitan Infante e il layup di Rossato consentono all’Assigeco di rimanere a contatto sul finire della seconda frazione di gioco (32-34).

Udine inizia il terzo quarto in controllo con il solito Okoye, ma è ancora Infante a suonare la carica per i biancorossoblu, strappando un rimbalzo di forza e realizzando il canestro che vale il nuovo -1 (39-40).
La tripla in transizione di Borsato sancisce il ritrovato vantaggio Assigeco sul 44-42.
Raspino con la tripla dell’angolo prova a lanciare l’allungo di Piacenza (49-44) ma è ancora Okoye a rispondere per i friulani.
Il fallo tecnico fischiato a Raspino e il canestro da sotto di Zacchetti riportano avanti Udine prima della tripla sulla sirena di Rossato per il 53-52.

Udine prova ancora a rifarsi sotto con il positivo Zacchetti sotto canestro ma è ancora uno scatenato Infante a guidare la rimonta piacentina, prima con una magia in penetrazione e poi con la tripla che manda in delirio il pubblico del PalaBanca (59-56).
Ancora Okoye e Vanuzzo con la conclusione dall’arco sanciscono l’ennesimo controsorpasso di Udine (59-61) quando si entra negli ultimi tre minuti dell’ultimo quarto.
A questo punto della partita l’attacco di Piacenza si spegne improvvisamente mentre dall’altra parte Okoye e Traini piantano gli ultimi chiodi nella bara dell’Assigeco.
Udine si impone al Palabanca con il punteggio finale di 59-69.

Si tratta della seconda sconfitta stagionale per l’UCC Assigeco Piacenza dopo il ko di Bologna con la Virtus. Il prossimo appuntamento sarà domenica 16 ottobre alle ore 18 a Verona contro la Tezenis Scaligera.

 

Fonte: uccassigecopiacenza.it

Milestone Jazz Club 11^ stagione. Tante proposte per i più giovani

Per il locale una programmazione che inaugura sabato 1° ottobre, sempre all’insegna della qualità con grandi nomi della scena italiana.
I musicisti lo amano per l’atmosfera speciale che vi si respira. I soci perché sanno che ogni concerto lì in programma è stato scelto e selezionato con attenzione e fiuto ed è sinonimo di qualità. I volontari che si dividono tra il servizio al bar e la cura degli ambienti, ci si sentono come a casa, tanto che si organizzano in turni per averlo sempre lindo e perfetto, pronto per il prossimo concerto. Stiamo parlando del Milestone Jazz Club, storico locale piacentino che quest’anno festeggia un traguardo molto importante. Quella che si inaugura il 1° ottobre in via Emilia Parmense n. 27 alle ore 22.00 è la sua undicesima stagione di attività e concerti che porterà dritti, i primi di gennaio, al suo decimo compleanno.

Due le novità pensate per i giovani, una volta al mese, a partire da ottobre, è prevista un’apertura straordinaria del Milestone al venerdì, oltre alla normale programmazione del sabato, a cura del chitarrista e docente alla Milestone School of Music, Silvio Piccioni, che farà esibire realtà musicali giovanili. Inoltre è stato pensato uno sconto particolarmente allettante per il tesseramento al Milestone che scende a 6 euro per gli under 30 mentre per tutti gli altri sarà come sempre di 20 euro.

I CONCERTI DI OTTOBRE 2016

Sabato 1° ottobre – ore 22.00
ZANCHINI – SALIS “Liberi…!”
Simone Zanchini (fisarmonica, live electronics)
Antonello Salis (fisarmonica, pianoforte)

Sabato 8 ottobre – ore 22.00
MAURO SLAVIERO “Reunion Quartet”
Mauro Slaviero (saxofono)
Roberto Soggetti (pianoforte)
Paolo Badiini (contrabbasso)
Valerio Abeni (batteria)

Sabato 15 ottobre – ore 22.00
HERBIE’S SPIRIT
Michele Vignali (saxofono)
Luca Savazzi (pianoforte)
Stefano Carrara (contrabbasso)
Paolo Mozzoni (batteria)

Sabato 22 ottobre – ore 22.00
DE ROSE QUARTET
Dena De Rose (voce, pianoforte)
Piero Odorici (saxofono)
Stefano Senni (basso)
Roberto Gatto (batteria)

Sabato 29 ottobre – ore 22.00
JAM SESSION

Open Day in grande stile per la Milestone School of Music

Due sono le date da segnare in rosso sul calendario sul fronte del Piacenza Jazz Club, l’associazione culturale che, dopo la breve pausa agostana alla fine di “Summertime in Jazz”, torna con le sue consuete attività che proseguiranno lungo tutto l’arco dell’anno.

La prima data è quella del 18 settembre, giorno in cui si terrà l’Open Day della Milestone School of Music, emanazione dell’associazione, che propone corsi musicali sempre più vari e articolati. La seconda è la sera del 1° ottobre, quando prenderà il via la nuova stagione del Milestone Jazz Club, anche questa con tante novità.

Ma procediamo con ordine e partiamo dall’Open Day. Sta ormai affermandosi come una bella tradizione e così anche quest’anno, visto il successo delle precedenti, viene confermata la formula di affiancare alla più tradizionale visita dei locali e conoscenza diretta dei docenti, anche un momento conviviale di festa e aggregazione con cibo, bevande e immancabile, vista la mission della scuola, un grande concerto.

L’edizione 2016 dell’Open Day si apre alle 18.00 quando in via Musso 5 a Piacenza tutti gli interessati potranno approfittare dell’apertura straordinaria per visitare la scuola, le aule dove si tengono le lezioni, parlare direttamente con i docenti che saranno tutti presenti a disposizione per rispondere a domande e curiosità e respirare un po’ dell’atmosfera distesa e rilassante che la caratterizza.

In contemporanea dalle 18.00 alle ore 23.00 in programma tanta bella musica. La bella novità di quest’anno è che a esibirsi sul palco, montato appositamente nel cortile esterno, saranno tutti i docenti della scuola insieme alle formazioni di cui fanno parte. Sarà l’occasione non solo per conoscerli un po’ meglio al di là della veste didattica ma anche per poterli ascoltare dal vivo, ognuno con il suo stile e il genere che predilige. Numerose saranno quindi le formazioni che si alterneranno sul palco, anche molto distanti tra di loro per modalità e genere, aventi però come denominatore comune quello di avere un docente tra le proprie fila.

In rigoroso ordine sparso si avrà così modo di applaudire formazioni numericamente cospicue, come la Teachers Band, composta dai docenti della scuola, i Note Out, una band di nove elementi guidata dall’insegnante di tromba Gianni Satta, che tornerà sul palco insieme all’insegnante di pianoforte Gino Marcelli in trio con Alberto Venturini, e alcune delle formazioni dei corsi di musica d’assieme della scuola come la Saxophone Section diretta da Andrea Zermani. E ancora, si ascolterà molto Jazz con ensemble quali il Gianni Azzali Quartet, l’Alex Carreri Trio che tornerà anche per il Gianluca Di Ienno Quartet insieme agli altri docenti Renato Podestà e Roberto Lupo e il Debora Lombardo Trio. Ma si spazierà anche in altri generi musicali come il Rock, grazie alla Barock Band, in cui suona uno degli insegnanti di chitarra Silvio Piccioni e il Gospel di Spirit Gospel Choir, il coro diretto da Andrea Zermani e Anna Chiara Farneti.

La Milestone School of Music offre una grande varietà di proposte didattiche dirette sia ai neofiti sia a chi vuole invece perfezionare la propria tecnica. Tutti confermati i corsi degli scorsi anni che spaziano dall’imparare uno strumento sia a livello individuale sia insieme agli altri con le classi d’assieme, al canto, ai corsi di Teoria e Armonia. In più da quest’anno verranno attivati dei nuovi corsi. Due collettivi per bambini e ragazzi che sono “Vivere in coro”, aperto ai bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 16 anni, gestito da Andrea Zermani e Anna Chiara Farneti e “Percuotendo” a cura di Roberto Lupo sul mondo delle percussioni. Uno invece sempre collettivo ma pensato per persone di tutte le età si chiama “Assieme Archi” ed è gestito dalla violinista Elisabetta Fanzini.

Un grande evento quindi per una scuola in crescita che non smette di investire e di credere nella musica. In caso di maltempo la serata avrà comunque luogo all’interno del Milestone, sempre con ingresso libero.

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Associazione Piacenza Jazz Club dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19 al 0523-579034 oppure scrivendo a milestone@piacenzajazzclub.it.

TENDENZE FESTIVAL 2016. Al via la XXII edizione

15-16-17-18 SET @ SPAZIO 4 – PIACENZA
CANCELLI: 18:00 / 02:00 INGRESSO LIBERO

Oltre 60 proposte musicali da mezza Italia in quattro giorni su tre stage. Live band, dj-set, live-set, teatro, 3D mapping visual, 5 punti street food per carnivori, vegan e golosi, 2 chioschi bar, expo & market area con artigianato, arte, hobbistica, musica, dischi, performance, interazione, 2 web radio, photo shooting, installazioni e molto altro.

Un calibrato caravanserraglio dove a farla da padrona è la musica suonata, underground, originale e indipendente in tutte le sue sfaccettature. Alla base del festival, dopo la precedente edizione targata Leto e CrowsE20, si rinnova un concetto di universalità unito al bisogno di incontrarsi e abbordare nuove esperienze.

Tra tante proposte nuove, più o meno affermate, emerse o emergenti, e per due terzi nostrane, svettano i nomi di alcuni ospiti di spicco chiamati a rendere particolarmente preziosa ogni serata. Il raffinato e malinconico trip-hop dei riminesi Landlord il giovedì, sulla cresta dell’onda col nuovo singolo “Farewell” che prelude al secondo album in uscita a fine mese dopo i fasti di “Get by” e dell’EP di debutto “Aside”. Le solari contaminazioni balcaniche della milanese Babbutzi Orkestar il venerdì, reduce dei tanti successi estivi sulla scorta dell’ultimo lavoro “Tzuper”. L’energia elettronica dello storico collettivo torinese LN Ripley il sabato. Le ardite e ruvide trame rock sperimentali dei milanesi Morkobot la domenica, che chiuderanno l’edizione presentando per la prima volta dal vivo il nuovissimo album “Gorgo”.

Ma questa è solo la punta dell’iceberg, perché Tendenze vuole parlare a tutti e aprirsi verso ogni linguaggio attraverso un cartellone trasversale, poliglotta, multiforme, con tanta musica dal piacentino, dalle province limitrofe e dal resto d’Italia, tra giovani debutti e nomi consolidati, spicchi di storia e ospiti di respiro nazionale. Dal pop alla canzone d’autore, dalle tante facce dell’elettronica alla sperimentazione, dal blues alle mille anime del rock, dal rap alle sonorità acustiche, dalla psichedelia al rock’n’roll, dal metal al punk, dal reggae al funk fino alle intersezioni con il teatro di ricerca contemporaneo.

Un caleidoscopio di stimoli sonori, visivi, tattili e gustativi dove immaginiamo che ciascuno possa trovare pane per i propri denti, riconoscersi o stupirsi, esplorare nuovi orizzonti o rifugiarsi tra lande famigliari. Quattro giornate per salutare l’estate. Per coccolare chi fa buona musica e chi ha voglia di ascoltarla. Per abbracciare un’infinità di espressioni creative dopo aver aperto le porte del festival a decine di realtà che abbiamo desiderato e hanno desiderato salire sul carrozzone. Un po’ come nel bellissimo disegno di Berlikete, dove il nostro gnomo mascotte viaggia a bordo del suo pesciolone, affamato di luce e di vita.

●●●●●●●●● GIOVEDI 15 ●●●●●●●●●

PALCO PORTICHETTO 19.30 – Enjoy Peninsula spaghetti metal – Piacenza 20.15 – NO. TnX rock middle blame – Piacenza 21.30 – Mikeless & Clo Passaro loop’n’dance – Piacenza 22.30 – Sonicatomic psych-rock / noise – Alessandria 24.00 – Nobody Cried For Dinosaurs alternative indie-pop-rock – Milano 01.00 – DJ-SET DELLA BUONANOTTE

MAIN STAGE 21.00 – Antonio Ferrari pop-rock d’autore – Piacenza 22.00 – Ants soul-punk / rock’n’roll – Piacenza 23.00 – Landlord electro pop – trip-hop – Rimini 00.30 – Zebra Fink rock italiano – Piacenza

●●●●●●●●● VENERDI 16 ●●●●●●●●●

PALCO PORTICHETTO 18.00 – Renzo e i Tafferugli analfabetismo musicale – Piacenza 18.45 – All But Face post-core – Piacenza 19.30 – Delates alternative-rock – Piacenza 20.30 – Evil Eye Lodge blues / folk’n’roll – Piacenza 21.30 – Makhno one man band psych-punk – Piacenza 22.30 – The RAMBO mutant noise – blues/punk – Lodi 23.30 – The Kocka Mow Mow’s party rock’n’roll – Piacenza 01.00 – Uni Noise aftershow dj-set

MAIN STAGE 20.00 – The Ferrets punk-rock – Piacenza 21.00 – BLOSSOM SESSION jammed psych-rock – Piacenza 22.00 – WAH ’77 speed punk’n’roll – Parma 23.00 – TOUGH punk-rock – Piacenza 00.00 – Babbutzi Orkestar balkan sexy music – Senza fissa dimora

BOSCHETTO 19.00 – Alessandro Vaghi deep house / minimal techno – Piacenza 20.00 – Ricky James electro house – techno – Piacenza 21.00 – Karl Scotch club house – Piacenza 22.00 – teeeeepeeeee lo-fi beats – Piacenza 23.00 – Jungle Radio live electro – Parma 00.00 – Pinza + Lele techno – Piacenza 01.00 – Sons Of Robots techno – Lodi

●●●●●●●●● SABATO 17 ●●●●●●●●●

PALCO PORTICHETTO 18.00 – Angoli Acustici acoustic rock – Piacenza 18.45 – Blue Freedom alternative rock – Piacenza 19.30 – Killer4 grunge – stoner – punk – Piacenza 20.30 – Arbos post-wave / punk – Genova 21.30 – KRANG live electro – Milano 22.30 – Cellamare rock’n’roll / ska – Piacenza 23.30 – TUBAX laser funk – Bologna 01.00 – Uni Noise aftershow dj-set

MAIN STAGE 20.00 – Proclama pop-rock – Torino 21.00 – Dendrophilia disagio lo-fi – Pavia 22.00 – Telemachos Telegraph hip-hop / funk – Piacenza/Cremona 23.00 – Quiet Sonic rock-stoner-funk – Piacenza 00.00 – LNRipley SOUNDSYSTEM live dubstep / drum’n’bass / electro – Torino

BOSCHETTO 18.45 – Luca Puck Folletto Isidori teatro-canzone – Piacenza 19.30 – Pino L’Abbadessa & Angelo Contini teatro-musica sperimentale – Piacenza 20.00 – Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa teatro-musica sperimentale – Torino

21.00 – SECOND IMPACT techno – Piacenza 22.00 – BOP IN TROUBLE indie-electro – Piacenza

23.00 – TECHFOOD feat. Mattia Cigalini electro-live sax terrorist – Piacenza 01.00 – IL LEPROTTO electro toilet – Milano

●●●●●●●●●●● DOMENICA 18 ●●●●●●●●●●●

PALCO PORTICHETTO 18.00 – Santamaddalena grunge rexistance – Piacenza 18.45 – Unsylence alternative metal/core – Piacenza/Milano 19.30 – My Dead Idols alternative metal/core – Parma 20.30 – Kickstarter Ritual heavy rock’n’roll – Piacenza 21.30 – Solki psych-pop-punk – Firenze 22.30 – ERMES post-hardcore – Firenze/Piacenza 23.30 – Ottone Pesante heavy brass metal – Ravenna 01.00 – Uni Noise aftershow dj-set

MAIN STAGE 20.00 – TORTURE GARDEN metal – Lodi/Piacenza 21.00 – Søndag low-tuned rock – Piacenza 22.00 – selvə post black / screamo – Lodi 23.00 – Sdang post prog / math rock – Brescia 00.00 – MoRkObOt post/psych metal / noise – Milano

BOSCHETTO 18.00 – TINCAN footwork/juke – Piacenza 19.00 – Sunwise Sound reggae-dancehall – Piacenza 22.00 – OtusBattle dub – Piacenza

Il ”Summertime” piacentino suona a ritmo di Jazz. Torna l’appendice estiva del Jazz Fest

Si parte il 26 giugno per terminare il 29 luglio tra Val Trebbia e Val d’Arda con due tappe in città

Tempo di sandali, di occhiali da sole e di gonne corte. Tempo di giornate luminose, di gite in collina e di serate all’aria aperta. Tempo di serate passate all’aperto, ancor meglio ad ascoltare musica, meglio ancora se musica di quella buona, in programma ce ne sono almeno dodici che sono già di per sé una garanzia. La garanzia è quella offerta dal premiato marchio dell’Associazione culturale Piacenza Jazz Club che organizza una nuova edizione di Summertime in Jazz, l’appuntamento itinerante con la musica di qualità dell’estate piacentina negli spazi più suggestivi della sua provincia. La rassegna è stata fortemente voluta come sempre dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, che la sostiene economicamente, con il patrocinio e la collaborazione di ben nove enti comunali piacentini: in primis Piacenza, poi Castell’Arquato, Cortemaggiore, Lugagnano, Morfasso e Vernasca per la Val d’Arda; Bobbio, Rivergaro e Travo per la Val Trebbia. La rassegna si fregia inoltre del patrocinio e sostegno della Regione Emilia-Romagna e del patrocinio della Provincia di Piacenza.
Dodici concerti in tutto in poco più di un mese, dal 26 giugno al 29 luglio, poi degustazioni enologiche e un concorso fotografico, il tutto a partecipazione gratuita, questo in sintesi è il programma di “Summertime in Jazz” terza edizione.
Si conferma anche quest’anno l’appendice estiva del Piacenza Jazz Fest che ravviva l’estate piacentina con tanta ottima musica negli angoli più suggestivi della Val d’Arda e della Val Trebbia, grazie a un cast composto da nomi di richiamo del panorama jazzistico italiano e internazionale. Anche per le edizioni precedenti, ma quest’anno in particolare va sottolineato che i musicisti scelti in cartellone sono veramente di grande fama.
Due vallate più la città capoluogo valorizzate dunque grazie ad un circuito di concerti che farà tappa di volta in volta nei luoghi più rappresentativi della storia, delle tradizioni e del paesaggio locali, con un’offerta molto varia, ideale per vivere in armonia le sere d’estate.
Una delle novità di quest’anno è che raddoppiano gli appuntamenti in città. Oltre all’inaugurazione per cui la scelta è caduta sulla sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano, quel gioiello del cortile di Palazzo Rota Pisaroni in via S. Eufemia, si farà tappa anche in un altro dei cortili interni di cui la città di Piacenza è ricca, che spesso nascondono tesori: quello della Galleria Ricci Oddi.
Sempre grande attenzione, da parte degli organizzatori, al rapporto tra il il progetto musicale e il luogo che lo ospiterà, così da creare quella perfetta sintonia che permetterà una fruizione ancora più piena, un ascolto ancora più partecipato, rendendo ogni concerto un’esperienza difficilmente ripetibile.
La scelta della commissione artistica, presieduta da Gianni Azzali coadiuvato da Angelo Bardini, Jody Borea, Giampietro Sargiani e Nicola Stecconi, è stata particolarmente attenta a selezionare progetti di alto valore qualitativo, di carattere innovativo, che costituiscono in moltissimi casi delle “prime”, sia per il repertorio, sia per le formazioni a volte inedite. Dodici ottime occasioni per ascoltare buona musica nell’afosa estate piacentina.

A impreziosire la rassegna anche per questa edizione sono previsti alcuni eventi a corollario come Jazz Summerwine, che unisce l’antica cultura del vino con quella musicale e l’ormai classico concorso fotografico “Le vie di Genova e il Piacenziano”, che contribuiranno a dare ancora maggior risalto alla molteplicità di bellezze e alle peculiarità della provincia di Piacenza, tema trasversale di tutta la kermesse.

Grande successo a Cibus 2016 per il Consorzio Piacenza Alimentare

Circa 3 mila aziende espositrici su 130 mila metri quadri, oltre 72 mila visitatori, tra cui 16 mila operatori esteri e 2200 top buyer

Si è conclusa la 18esima edizione di Cibus, vetrina internazionale dell’agroalimentare italiano, registrando un importante successo, con circa 3 mila aziende espositrici su 130 mila metri quadri, oltre 72 mila visitatori, tra cui 16 mila operatori esteri e 2200 top buyer.
Importanti sono stati i risultati anche per le aziende piacentine associate al Consorzio Piacenza Alimentare, che si sono presentate al pubblico con diverse novità di prodotto distinguendosi così nel panorama agroalimentare per il grado d’innovazione e la qualità dei loro prodotti. Il programma predisposto dal Consorzio per questa edizione ha “raddoppiato” le opportunità per le aziende, grazie infatti all’organizzazione di un evento in parallelo alla fiera che ha ospitato a Piacenza due importanti delegazioni di buyer provenienti da Stati Uniti e Cina.
Diversi sono i commenti positivi raccolti dalle aziende piacentine; Sabrina Dallagiovanna, responsabile marketing del Molino Dallagiovanna e Alessandro Biso titolare delle Cantine di Corte hanno in primis apprezzato il maggiore afflusso rispetto alle edizioni precedenti di operatori sia italiani che esteri.
In questo scenario già molto favorevole, è stato possibile acquisire nuovi contatti commerciali e soprattutto consolidare anche clienti già acquisiti, come ha riferito Alberto Bertuzzi, brand manager di Riverfrut.
Molto soddisfatto anche il Presidente del Consorzio Sante Ludovico: “Le aziende piacentine hanno investito molto su questa iniziativa, a partire dalla realizzazione di stand ampi e molto ben allestiti, ma soprattutto organizzando un fitto calendario di degustazioni e show-cooking live in collaborazione con prestigiosi chef del nostro territorio e non. Direi che come Consorzio Piacenza Alimentare siamo riusciti in sintesi in quello che poteva definirsi l’obbiettivo principale: far emergere la qualità delle nostre produzioni e portarle alla conoscenza dell’ampio pubblico di addetti ai lavori che hanno visitato Cibus”.
“Il successo di Cibus è stato possibile grazie alla qualità dei prodotti offerti che hanno avuto un riscontro molto favorevole da parte dei visitatori” ha appunto commentato Marco Bonetti, responsabile commerciale per l’azienda agricola Pizzavacca.
Ma la marcia del Consorzio non si ferma; la meta stavolta sarà l’Olanda. Dalla prossima settimana inizieranno infatti i preparativi per la fiera PLMA di Amsterdam dove una nutrita delegazione di aziende piacentine parteciperà alla manifestazione annuale più importante a livello internazionale per i prodotti a marchio del distributore (private label).

”Notte di Musica” al Politeama. Omaggio ai P.O.BOX e alle canzoni d’autore

Lorenzo Poli e altri artisti piacentini protagonisti giovedì 12 maggio di un evento senza precedenti

Un evento senza precedenti per rendere protagonisti gli artisti piacentini e le loro creazioni tutelando il diritto d’autore. Consisterà in questo l’attesissima “NOTTE DI MUSICA” in calendario al Politeama di Piacenza giovedì 12 maggio con inizio alle ore 20.30. 


IL CAST: UN DREAM TEAM DI ARTISTI PIACENTINI 

Sarà un fuoriclasse come Lorenzo Poli, anche quest’anno bassista nell’orchestra del Festival di Sanremo, il direttore artistico di una serata assolutamente unica – e tutta “made in Piacenza” – con un cast stellare che comprenderà Placentia Gospel Choir, Marco Rancati, Roberto Barocelli, Umberto Dadà, Mikeless, Morrywood, Misfatto, Alessandro Bertozzi, Amedeo Morretta, Clover, Alberto Zucconi, P.O.Box Tribute, Scuola di musica Artemusica diretta da Max Repetti e Scuola di danza Artemusica DanceLab diretta da Simona Gnarini. 
Andrea Dossena e Melody Castellari presenteranno lo spettacolo, durante il quale affermati professionisti e giovani emergenti – eccezionalmente insieme per l’occasione – interpreteranno in una veste inedita il meglio della storica band piacentina P.O.Box attiva tra 1988 e 1992. 



DAL LIBRO AI SOCIAL FINO AL PALCO

Sono costantemente aggiornate via social (su Facebook alle pagine level49official e poboxanni90) le news sull’imminente evento, che è connesso al recente libro di Paolo Milanesi dal titolo “P.O.Box-C’era una volta…”: edito da Libreria dello Studente di Piacenza e da Zona Contemporanea di Arezzo, il volume ripercorre la coinvolgente avventura musicale ed umana del gruppo ed è stato presentato in anteprima alla Fondazione di Piacenza e Vigevano.

VALENZA E OBIETTIVI: IL SENSO DEL PROGETTO

La valenza più importante della “Notte di Musica”, organizzata da Libreria dello Studente, Level49, Orzorock, Artemusica, Arpa serigrafia, Elfostudio e Taitù Music, è nel suo messaggio: 
”Senza gli Artisti, gli Autori e le loro Opere non ci sarebbe l’Arte, ‘il bello’ o ‘l’emozionante’. 
Tu puoi, comprando il biglietto dello spettacolo, garantire un futuro all’Arte della tua città”.


L’appuntamento del 12 maggio rientra infatti in un solido progetto che ha quattro obiettivi: proporre manifestazioni, concerti e pubblicazioni che garantiscano la tutela del diritto d’autore in accordo con la normativa italiana, appagare la “fame” di approvazione dell’Artista per stimolarne la produzione di ulteriore Arte, promuovere talento e creatività dei giovani autori e artisti piacentini fuori dal nostro territorio, anche all’estero e sempre nella legalità, e sensibilizzare lo spettatore a partecipare attivamente a proposte artistiche organizzate nel territorio.
L’evento riceve il patrocinio e il contributo della Società Italiana degli Autori ed Editori.



I GIOVANI PROTAGONISTI

I più giovani artisti che saliranno sul palco del Politeama sono allievi che hanno ottenuto una borsa di studio nel 2015 nelle rispettive discipline o ragazzi selezionati ad hoc per l’evento in base alle proprie capacità: si tratta di Elia Callegari, Filippo Mozzi, Simone Ventola, Nicola Farinelli, Marco Pisati, Christopher Penati, Michele Piccioli, Gianni Vangone, Daniele Picozzi, Lara Bonelli, Nicola Farinelli, Daniele Torretta, Andrea Franzini, Angela Mazzari, Costanza Biagini, Alex e Flavio Viti, Nicola Ferrante, Marcello Boglioli, Giulio Bonino, Michelle Botti, Alessia Cappelletti, Elisa Capurri, Sara Cocci, Chiara e Sabrina Ferrari, Filippo Foppiani. Francesco Magistretti, Matilde Marchi, Martina Pareti, Giulia Benedetta Pisati, Marta Ruggeri, Martina Savorani, Alessandro Landini, Francesco Marini, Luca Maserati, Juan Geraldo Rinaldini.



ANTEPRIME E SORPRESE

Il concerto del 12 maggio – dal quale verranno tratti un cd ed un dvd –  lancerà anche “P.O.Box”, nuova canzone scritta appositamente per l’evento da Paolo Milanesi, storico componente e autore dell’omonima band piacentina. 
Sarà il brano che chiuderà la scaletta: a proporlo, accompagnato da un video girato da Roberto Dassoni, sarà l’intero cast con più di 100 artisti contemporaneamente sul palco diretti da Lorenzo Poli.

Già anticipate dal programma ufficiale alcune sorprese, tra le quali un coinvolgente fumetto animato disegnato da Valeria Podrecca con copertina di Mariano De Biase.

Nordmeccanica Volley. Fuori a testa alta dalla Champions League

Piacenza mai così avanti nella sua storia. La Dinamo Kazan vola alla final four di Montichiari

Termina il sogno Champions per Nordmeccanica Volley, eliminata dalla Dinamo Kazan: le russe, grazie alla vittoria del PalaBanca, si qualificano per la Final Four di Montichiari.
Piacenza esce a testa alta, con un bilancio molto positivo. Mai, infatti, la formazione della famiglia Cerciello aveva superato due turni. E mai si è tolta tante soddisfazioni come in questa edizione.
Nella gara di ritorno, come all’andata, le russe dimostrano la loro indiscussa superiorità. Piacenza lotta, gioca con carattere e spesso con qualità. Pagando però fatalmente dazio all’assenza di Meijners, infortunata proprio all’inizio del match.
PRIMO SET – Gaspari schiera Ognjenovic in regia, Sorokaite opposto, Bauer e Belien al centro, Marcon e Meijners in banda, con Leonardi libero. Dopo pochissimi punti, s’infortuna Meijners, sostituita da Pascucci. Kazan rompe l’equilibrio andando a condurre 7-4 e poi 15-10. Piacenza lotta sempre e comunque: Pascucci firma il punto del 14-17, Marcon quello del -2: 15-17.
Le russe puntano molto su Vasileva, che firma punti pesanti: 23-19. Nordmeccanica dimezza il ritardo (21-23), ma poi è costretta a cedere 21-25.
SECONDO SET – Partono meglio le russe, che al primo time out tecnico conducono 8-5 e al secondo 16-13 con un ace di Vasileva. Piacenza recupera, tornando a -2 con Belien e anche a -1 con Pascucci, ma poi la Dinamo cambia ancora marcia e fa suo anche il secondo parziale, quello che le consegna il pass per Montichiari.
TERZO SET – Grande equilibrio. Piacenza lotta, Kazan fa comunque buona guardia. Nordmeccanica Volley si porta avanti con Bauer: 19-18. Ma poi le russe cambiano ancora passo e fanno loro anche questo parziale, conquistando tutti e 6 i set giocati contro la squadra di Gaspari.

NORDMECCANICA PIACENZA – DINAMO KAZAN 0-3
(21-25, 22-25, 21-25)
NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 10, Valeriano, Belien 8, Bauer 8, Leonardi (L), Marcon 7, Petrucci 2, Pascucci 5, Meijners, Ognjenovic. Non entrate Melandri, Taborelli. All. Gaspari. DINAMO KAZAN: Borodakova 1, Malkova 3, Kuzyakina (L), Yureva 8, Gamova 9, Startseva 4, Ulanova (L), Del Core 12, Melnikova 1, Vasileva 15. Non entrate Ezhova, Matienko, Nikolaeva, Isaeva. All. Gilyazutdinov.
ARBITRI: Rodriguez e Rychlik . NOTE – Spettatori 1900, durata set: 28′, 28′, 24′.
Nordmeccanica PIACENZA : Battute errate 9, Ace 2. Dinamo KAZAN : Battute errate 5, Ace 7.

SABATO IL CAMPIONATO – Sabato al PalaBanca ritorna il campionato. Alle 20.30 comincia il match con Novara, valevole per la penultima giornata della regular season. Piacenza difenderà il secondo posto in classifica.