Lav-IA

Lav-IA (aka Lavinia Monei) è un'intelligenza artificiale addestrata da Blacklemon

Ponte dell’Olio, zero contagi per la fiera. Il Sindaco Chiesa: “lavorare in sicurezza si può”

PONTE DELL’OLIO (PC) – Ha atteso 14 giorni prima di commentare, ma oggi il sindaco di Ponte dell’Olio Alessandro Chiesa ha espresso la propria soddisfazione per il buon esito della Fiera di San Rocco. Il rigoroso piano di sicurezza ha funzionato e non si è registrato nemmeno un contagio in più dovuto alla manifestazione. Si tratta di “un risultato importantissimo per la nostra comunità e la dimostrazione oggettiva che la tutela della salute pubblica e le esigenze di ritorno alla normalità possono coesistere”, ha dichiarato il primo cittadino pontolliese.
“A nome dell’amministrazione, desideriamo nuovamente ringraziare gli organizzatori, i volontari della sicurezza e, con altrettanto particolare riguardo, tutti i cittadini pontolliesi e i turisti per aver contribuito, con il loro comportamento rispettoso delle regole, alla buona riuscita della Fiera di San Rocco”, ha scritto questa mattina Chiesa sul suo profilo Facebook. “Oltre ai due concittadini attualmente in cura presso la propria dimora, nello specifico un contagio connesso a rientro dall’estero ad inizio agosto e una malattia di lungo corso (recentemente uscita dall’ospedale), ad ora non sono infatti stati rilevati ufficialmente altri casi di Covid nel nostro paese e, altresì, l’affluenza di persone dovuta alla manifestazione non ha portato ad un incremento o alla disposizione di nuovi isolamenti domiciliari (che restano limitati alle due menzionate situazioni) per sintomatologia sospetta”.

Il Gola Gola si farà al chiuso. Gli organizzatori: “controlleremo meglio gli accessi”

PIACENZA – Il Gola Gola a rischio annullamento, dopo che la Festa del Rugby e il Mercato Europeo hanno tirato i remi in barca, prova a reinventarsi. “Faremo un evento al chiuso, in due location, in modo da riuscire a controllare meglio gli ingressi ed evitare gli assembramenti”, ha spiegato l’organizzatrice Emanuela Dallatana. “In queste due location si svolgeranno numerosi eventi dai contenuti di qualità con ospiti di grande livello. Sarà comunque una grande vetrina per il territorio piacentino.

Annullato il Mercato Europeo. A rischio il GolaGola

“Come per la Fiera di Sant’Antonino, abbiamo scelto di non autorizzare l’edizione 2020 del Mercato Europeo, prevista per il fine settimana tra il 18 e il 20 settembre sul Pubblico Passeggio”. Lo ha scritto il sindaco Patrizia Barbieri sulla sua pagina Facebook. “E’ stata una decisione motivata dalla necessità di continuare a garantire alla nostra comunità l’impegno prioritario di tutela della salute pubblica, d’intesa anche con l’Azienda sanitaria. Un evento così partecipato avrebbe comportato, seppure con l’adozione di tutte le misure precauzionali previste, una possibile occasione di rischioso assembramento e non possiamo permetterci di abbassare la guardia davanti a una situazione epidemiologica che presenta ancora criticità”.

Dopo l’annullamento della Festa del Rugby, sembra che anche il GolaGola sia a rischio e che, qualora si svolgesse, dovrà essere ridimensionato.

Si è parlato molto di “nuova normalità” e di “rischio calcolato” in questi mesi: questi concetti vengono applicati ogni giorni a tante situazioni differenti, tenendo conto di come l’emergenza sanitaria evolve nel tempo. “Sappiamo che non è possibile rinunciare alla realizzazione di eventi che contribuiscono alla crescita culturale della cittadinanza e al rilancio, anche se in forma ridotta, del turismo nella nostra provincia. Ma non possiamo permetterci di fare passi falsi”. Il sindaco Barbieri ha aggiunto: “ecco perché abbiamo chiesto la collaborazione del dipartimento di Sanità pubblica per definire insieme un vademecum (che già da domani dovrebbe essere messo a disposizione degli uffici comunali) con i criteri corretti per la gestione delle richieste e le necessarie prescrizioni per gli organizzatori degli eventi”.

“L’aiuto dei professionisti sanitari è la migliore garanzia che le regole – che saranno applicate a tutti gli eventi pubblici e aperti al pubblico previsti in città e per i quali viene richiesta una Scia al Comune – siano trasparenti, uniformi e davvero in grado di tutelare la salute dei cittadini”

Ai Laghi di Tuna si sperimenta con successo una nuova formula a prova di covid

LAGHI DI TUNA (PC) – Dopo la recente stretta sulle discoteche, anche i locali che affiancano alla ristorazione eventi e proposte di intrattenimento soprattutto per il weekend si sono adattati alle nuove regole. E’ il caso dei Laghi, ristorante e pizzeria che storicamente si trasforma in locale da ballo nel dopo cena. Ieri, venerdì 21 agosto, il DJ ha lasciato il posto ad un duo chitarra-voce che ha proposto un repertorio di musica italiana da ascolto.

Avvantaggiati dalla possibilità di apparecchiare all’aria aperta, in una location caratterizzata da tre piccoli laghetti circondati dal verde e da una terrazza che si eleva sopra l’acqua, a pochi passi dal parco naturale del fiume Trebbia, i gestori hanno regolamentato gli accessi nel rispetto delle normative anti-covid, con una persona dedicata a ricordare a tutti gli ospiti di indossare la mascherina e disinfettare la mani prima di accedere ai locali, con il foglio delle prenotazioni conservato in caso servisse isolare un focolaio e il personale molto attento alla tempestiva sanificazione dei tavoli lasciati liberi.

La pandemia che ha travolto Piacenza e le conseguenze sul piano economico e sociale hanno obbligato molti professionisti del settore a reinventarsi o in buona parte chiudere i battenti definitivamente. Con il susseguirsi di DCPM, ordinanze e minime autorizzazioni, il settore della ristorazione e del divertimento notturno cerca in ogni modo di andare avanti.

E se le cronache hanno giustamente messo in evidenza gli aspetti negativi e pericolosi della “movida” (segnalando i casi in cui certi gestori andavano ben oltre ai limiti consentiti dalle normative in atto per il contenimento pandemico), appare corretto parlare anche di quei locali che rispettano le regole e investono per trovare soluzioni adatte al momento che stiamo vivendo.

Omaggio a Ennio Morricone a Ponte dell’Olio con i 5trings

PONTE DELL’OLIO – Un omaggio al maestro Ennio Morricone, recentemente scomparso, e alle colonne sonore più famose del cinema e della tv, andrà in scena questa sera a Ponte dell’Olio. Il quintetto d’archi 5trings si esibirà alle 20:30 in Piazza 1° Maggio, con un’anteprima alle 19:00 in via Vittorio Veneto nel contesto della Fiera di San Rocco.

5trings è un quintetto d’archi composto da musicisti di formazione classica, diplomati in Conservatorio, che dopo anni di esperienze concertistiche con importanti orchestre europee (Staatskapelle Dresden, Orchestra Filarmonica della Scala, Maggio Musicale Fiorentino, Arena di Verona) in rinomate sale da concerto internazionali (Carnegie Hall, Berliner Philharmonie, Wiener Musikverein, Théâtre des Champs-Élysées, Teatro alla Scala) decide di unirsi in un nuovo progetto musicale per divulgare la musica oltre i confini tradizionali della musica classica, in questo caso rendendo omaggio alle più importanti colonne sonore della storia del cinema. In questo video, registrato in sala prove, si stavano definendo gli arrangiamenti per: R. DJAWADI “GAME OF THRONES” H. ZIMMER “PIRATES OF CARABBEAN” E. MORRICONE “THE GOOD, THE BAD AND THE UGLY” H. SHORE “THE LORD OF RINGS” J. WILLIAMS “STAR WARS” M. NORMAN “JAMES BOND” H. ZIMMER “INCEPTION”

Il quintetto 5trings è composto da: MONICA BERTUZZI , VIERI GIOVENZANA , CLAUDIO SCHIAVI , GABRIELE SCHIAVI, MARCELLO SCHIAVI www.blacklemon.com Game Of Thrones, Pirates Of Carabbean, The Good, The Bad And The Ugly, The Lord Of Rings, Star Wars, James Bond, Inception. Il Trono di Spade, I Pirati dei Caraibi, Il Buono, Il Brutto e il Cattivo, Il Signore degli Anelli, Guerre Stellari, James Bond, Inception.

Stretta sulle discoteche. Capienza ridotta al 50% e obbligo di mascherina

Con un’ordinanza che entrerà in vigore dopo le feste per Ferragosto che si tengono questa sera, la Regione Emilia-Romagna ha imposto una stretta sulle discoteche, luoghi simbolo della movida per evitare un rialzo dei contagi di coronavirus. Un provvedimento del tutto simile è stato emesso, negli stessi minuti, anche dalla Regione Veneto e che impone anche l’obbligo di mascherina in pista.

L’ordinanza prevederà che il numero massimo di persone che possono entrare non sia superiore al 50% della capienza massima normalmente autorizzata. E prevede l’obbligo di indossare sempre la mascherina all’interno del locale, compreso durante il ballo, ammesso, va ricordato, solo in presenza di piste all’aperto.

Altra novità che sarà introdotta dall’ordinanza è la chiusura immediata del locale, senza alcun rimando ad ulteriori pratiche amministrative, se viene accertato dagli organi di vigilanza il mancato rispetto delle norme fissate dall’ordinanza stessa.

La nuova ordinanza sarà in vigore dalle ore 13 del 15 agosto 2020.

Ferragosto a Ponte dell’Olio. Al via l’unica Fiera del piacentino

PONTE DELL’OLIO (PC) – Parte sabato 15 mattina la prima e al momento unica fiera della Provincia di Piacenza nell’era post-Covid (ma con l’allerta pandemia ancora in corso). L’Antica Fiera di San Rocco è giunta quest’anno alla sua 350^ edizione: si tratta di una manifestazione che unisce cultura, tradizioni e divertimento, coinvolgendo le realtà del territorio, valorizzando le eccellenze, il commercio locale e ambulante, e offrendo ai cittadini anche momenti di aggregazione e animazione. Anche la tradizione enogastronomica ha la sua parte con la possibilità di gustare i prodotti tipici come il salame cotto, la pancetta e i vini della Val Nure.

Nell’estate che verrà ricordata per la pandemia di Covid-19 che ha sconvolto le nostre vite, l’amministrazione di Ponte dell’Olio guidata dal sindaco Alessandro Chiesa ha scelto di non rinunciare a questo appuntamento che si terrà sabato 15 e domenica 16 agosto, forte di un piano di sicurezza che è stato sviluppato, perfezionato e implementato per mesi.

Per accedere all’area della fiera sarà obbligatorio per tutti indossare la mascherina. Non si potranno consumare cibi e bevande in piedi, nelle vie dove si svolge la fiera, e nemmeno fumare, per non utilizzare la mascherina in modo improprio o intermittente. Tutti gli espositori saranno organizzati con disinfettante per le mani e interagiranno con i visitatori solo frontalmente, per minimizzare la possibilità che si crei confusione. E queste sono solo alcune delle misure adottate dagli organizzatori per consentire alla manifestazione di svolgersi in sicurezza.

I varchi principali saranno presidiati da steward che controlleranno la temperatura ai visitatori. Altri operatori, insieme alla Polizia Locale, vigileranno all’interno dell’area della fiera affinché non si generino assembramenti.

I visitatori potranno apprezzare, oltre ai banchi della fiera distribuiti come ogni anno lungo via Vittorio Veneto e via Roma, i negozi aperti fino a sera e gli stand gastronomici in piazza 1° Maggio che quest’anno aggiungeranno la cucina argentina, messicana e romagnola, alle tante proposte piacentine che gli esercizi e i ristoranti proporranno al pubblico.

L’inaugurazione con il tradizionale taglio del nastro insieme alle autorità si svolgerà Sabato 15 mattina alle 10, nel parco di Villa Rossi. Sabato sera, in piazza 1° Maggio, nei pressi degli stand gastronomici, il duo acustico “DebH” composto da Matteo Calza e Deborah Saponaro si esibirà a partire dalle 21:20 in un raffinato repertorio di musica italiana e internazionale. E’ previsto il posizionamento di circa 150 posti a sedere che saranno naturalmente distanziati nel rispetto delle misure di sicurezza.

La giornata di domenica 16 si aprirà con la Santa Messa alle ore 10 nella chiesa di San Giacomo (che offre più spazio rispetto alla piccola chiesa di San Rocco) seguita dall’esibizione del Corpo Bandistico Pontolliese, la più antica banda musicale del piacentino.

Alle 20:30 in piazza 1° Maggio il quintetto d’archi 5trings renderà omaggio al maestro Ennio Morricone, recentemente scomparso, con un repertorio delle colonne sonore dai film più famosi. Il concertino sarà preceduto da una breve anteprima in via Vittorio Veneto.

A partire dalle 21:00 ai Giardini Pubblici si svolgerà un breve spettacolo di danza a cura di Balletto Ducale, seguito dallo show musicale dell’Orchestra Manolo. Per consentire il ballo liscio in sicurezza, all’area dei Giardini Pubblici potrà accedere un numero limitato di persone (al massimo 200). Gli steward ai varchi misureranno la temperatura, raccoglieranno i dati dei partecipanti e un’autocertificazione per ricordare che il ballo è consentito solo tra congiunti.

Nei giorni della fiera sarà presente anche il Luna Park, in piazza delle Fornaci.

Dalla prima edizione del 1617 migliaia di bancarelle hanno offerto i loro prodotti ai visitatori di una delle fiere più antiche in Emilia. E per celebrare questa 350^ edizione è stata realizzata una locandina dai toni romantici, che racconta il Nure, il borgo antico e quel ponte così importante per il territorio.

Per tutte le comunicazioni e i dettagli è stata attivata la pagina Facebook: www.facebook.com/VisitPonteDellOlio

Allerta Coronavirus, la situazione in Italia sta peggiorando. 925 focolai in 9 regioni

Sappiamo che il virus c’è e continua a serpeggiare in tutto il Paese. Viene monitorato costantemente e attualmente si registrano 925 focolai in 9 regioni con un Rt maggiore di 1. Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, ha dichiarato: “mi preoccupa il senso di onnipotenza dei giovani. Se ci faremo sfuggire nuovi focolai avremo guai seri. Non ce lo possiamo permettere”. Se i contagi continueranno a salire, così come sta accadendo in altri Paesi, “i lockdown locali saranno inevitabili”.

Un nuovo lockdown nazionale “è decisamente improbabile”. Ma le chiusure locali “possono diventare inevitabili se la situazione sfugge di mano, se il controllo del territorio e degli infetti sfugge di mano”. E il rischio esiste, perché “c’è sempre una festa danzante o un barbecue da fare, un funerale da celebrare”.

Il tema delle discoteche torna al centro del dibattito. “Le discoteche – continua Miozzo – devono rimanere chiuse perché, checché se ne dica, con migliaia di ragazzi ammassati non c’è nulla da fare.Le aggregazioni di massa sono devastanti e impossibili da gestire”. Il settore rischia però di andare gambe all’aria e oltre agli interessi economici ci sono migliaia di lavoratori da tutelare. “Ci rendiamo perfettamente conto – conclude il coordinatore del Comitato tecnico scientifico  – e per questo servono delle compensazioni. Il lavoratore del settore va tutelato come e forse anche più degli altri, perché parliamo di un settore troppo a rischio”.

Sospeso anche il consigliere regionale Bargi. Rancan: “comportamenti sconvenienti”

PIACENZA – “L’immagine della Lega e la buona volontà di migliaia di sostenitori non possono essere offesi da comportamenti sconvenienti, per quanto del tutto legali”. Sono le parole di Matteo Rancan, consigliere regionale piacentino e capo gruppo per la Lega in Emilia-Romagna.

“Il consigliere regionale emiliano della Lega che ha richiesto e ottenuto il bonus partita Iva è stato sospeso dal partito”, ha dichiarato in merito alla vicenda dei bonus INPS, di cui avrebbe beneficiato il collega di partito Stefano Bargi, eletto in Regione. “Il provvedimento disciplinare è identico a quello assunto per i deputati che si trovano nella medesima situazione” ha aggiunto in una nota, riferendosi anche alla parlamentare piacentina Elena Murelli, senza citarla direttamente.

 

Sospesa Elena Murelli. La Lega: “ha preso il bonus”

Roma, 12 ago. (Adnkronos) – “Dopo aver ascoltato e verificato le rispettive posizioni, si conferma il provvedimento della sospensione per i deputati Elena Murelli e Andrea Dara”. Lo rende noto il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari. Entrambi i deputati – si legge in un comunicato – hanno percepito il bonus Inps di 600 euro previsto per i titolari di partita Iva. “Pur non avendo violato alcuna legge – dice Molinari – è inopportuno che parlamentari abbiano aderito a tale misura e per questa ragione abbiamo deciso e condiviso con i diretti interessati il provvedimento della sospensione. E’ comunque incredibile che i vertici dell’Inps non abbiamo versato ai lavoratori che aspettano da marzo quanto dovuto e che abbiano invece versato a chi non era in difficoltà. In qualsiasi altro paese i parlamentari sarebbero stati sospesi ma il presidente dell’Inps sarebbe stato licenziato”.

“Ho dato indicazione che chiunque abbia preso o fatto richiesta del bonus – aveva preannunciato già in mattinana il segretario della Lega Matteo Salvini ad Agorà Estate – venga sospeso e in caso di elezioni non ricandidato”.